Recensione “Come sedurre il playboy (Tempt Serie Vol. 2)” di Natasha Madison

 

 

 

Noah.

Ho tutto. Soldi, bell’aspetto, e tutte le donne che desidero, finché non incontro lei e il mio universo viene stravolto, ma lei non vuole avere nulla a che fare con me.

Kaleigh

Il mio motto è: non uscire mai due volte con lo stesso uomo. Così ci sono meno possibilità di avere il cuore spezzato, finché i miei occhi non si posano sull’unico uomo per il quale infrangerò la mia regola.

Pensa di poter scappare o che io la lascerò andare.

Pensa di poter gestire una donna come me. Non ne ha idea.

Per un uomo che ha tutto, c’è bisogno solo di una cosa. Una seduttrice.

Guardatemi, mentre seduco il playboy.

Se nel libro precedente il personaggio secondario che mi aveva attirato era la sorella, ecco che l’autrice mi ha accontentato raccontando in questo proprio di Kaleigh e del suo partner d’eccezione, l’amico Noah, il playboy per eccellenza.

Lo stile è sempre lo stesso, meno battute nel complesso ma ugualmente ironico e frizzante.

Si parla molto della vecchia coppia protagonista, e gli scherzi precedenti in questo libro sono visti in chiave dei familiari e amici.

Diciamo che a lungo andare la versione dietro le quinte del precedente libro mi ha annoiato, conoscevo gli scherzi da entrambi i punti di vista, ma rivederli descritti da chi ha aiutato a complottare ha solo aggiunto pagine superflue.

Comunque il libro è uno stacco dalla realtà, qualche ora di puro relax e due protagonisti che non ne combineranno come i precedenti, ma hanno piuttosto paura nel legarsi.

Lei, senza alcun legame, sempre in fuga, lui alla rincorsa.

Bel libro, con del potenziale ma che in alcuni tratti è stato sfruttato non pienamente.

ELEONORA

 369 total views,  2 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *