Recensione “Bloccato con te”di Jay Northcote

 

 

 

Due colleghi in conflitto bloccati assieme a Natale; gli opposti si attrarranno, alla fine?

Patrick è single da quando ha rotto con il suo ex traditore quasi un anno prima. Il Natale è alle porte, e lui si è rassegnato a trascorrerlo da solo con i ricordi di tempi più felici come unica compagnia. Quando un viaggio d’affari con un collega finisce con loro due bloccati nel Lake District, a causa di una forte nevicata, sembra che avrà compagnia per Natale, dopotutto. Peccato che il suo compagno di viaggio sia Kyle, che è innegabilmente attraente, ma irritante da morire.

Consapevole della riluttante ammirazione di Patrick, Kyle si crogiola in quell’attenzione, anche se Patrick non è il tipo di uomo che di norma gli interesserebbe. Avverso alle relazioni dopo essere stato ferito in passato, si gode il sesso occasionale, ma ha rinunciato a cercare qualcosa di più significativo.

Quando si ritrovano bloccati insieme, il loro antagonismo non fa che aumentare, assieme alla dose di tensione sessuale, fino a che il tutto non si incendia. Quella che inizia come un’avventura natalizia presto sembra qualcosa di speciale; ma quel loro esitante legame si scioglierà assieme alla neve? Se vogliono una possibilità di trovare la felicità insieme, dovranno mettere da parte le loro divergenze e imparare a fidarsi l’uno dell’altro.

Hi lettrici e lettori Sale&Pepe,

manca ancora un po’ a Natale e il periodo non è certo dei più gioiosi, ma ogni anno ci sono delle tradizioni intramontabili e leggere una novella natalizia di Jay Northcote è una di queste.

Quest’anno la Quixote Translation ha portato in Italia “Bloccato con te”, una storia leggera e dolcissima in pieno Jay style.

Trama semplice ma emozioni forti arrivano da questo libro, che per quanto sia una storia modesta e senza troppi problemi, condita con un pizzico di sensualità con sfumature molto light del bdsm, è riuscita comunque ad intrattenermi per qualche ora in maniera molto piacevole.

I due protagonisti inizialmente si odiano e a tutti gli effetti questa è una storia “Enemy to Lover” o “Hater to lover” che dir si voglia, entrambi però stanno soffrendo per un dolore simile, che li ha portati a reagire in maniera totalmente diversa, seppur in effetti nel profondo cerchino qualcosa di molto simile: impegno, connessione e fiducia.

Patrick si è chiuso in se stesso, trascinandosi di giorno in giorno in una vita grigia monotona e solitaria, senza dare spazio ai sentimenti, anche se mente a se stesso fingendo di cercare qualcuno; Kyle, al contrario, per proteggersi dall’amore ha pensato di trattare gli altri come uno sfogo, ma senza far entrare in gioco sentimenti ed emozioni e anche lui, in modo diverso, ha cominciato una routine distruttiva e solitaria.

In questo caso galeotta fu la neve per far capire a entrambi che non solo le loro ferite non sono perenni, ma che insieme possono guarire e iniziare a vivere una vita piena di emozioni, sensazioni e amore a cui avevano rinunciato, perché quella che condividevano non era esattamente tristezza, ma consapevolezza della fragilità della vita, che però possono sconfiggere, provando e impegnandosi.

La neve e l’essere bloccati permette ai due di vedersi per la prima volta senza armatura e scoprire che la tensione dovuta ai loro caratteri opposti può, se combinata, creare qualcosa di eccezionale che si trasforma in una chimica fantastica a letto e non.

Un libro molto carino, romantico e una piccola coccola natalizia che ho apprezzato molto, ve la consiglio come lettura comfort per questo periodo.

firma Claudia

 

 

 864 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *