Recensione “Black” di T.L. Smith

 

 

 

 

 

Sono fedele, ma tradirò.
Sono forte, ma anch’io ho cicatrici.
Sono un angelo, sì, il diavolo.
L’ho incontrata che aveva sedici anni. È arrivata come una ventata di aria fresca, giunta all’improvviso, che mi ha strappato un sorriso. Ma poi se ne è andata, portando via con sé anche il mio ultimo respiro.
Quel suo sorriso sapeva rischiarare una stanza intera e far palpitare il mio cuore nero.
L’ho ritrovata a distanza di dieci anni, con una siringa piantata dritta nel braccio.
In mezzo alle gambe si formava una pozza di sangue.

Era devastata e io ne ero felice. Non si sarebbe permessa di criticare né me né i miei modi deviati.

Nero… Tutto in questo libro viene colorato di nero, o almeno questo è quello che il protagonista pensa.

Un animo nero e un cuore altrettanto scuro. Possono due annime privi di luce portarsi il sole a vicenda?

Un libro che ti coinvolge e ti rapisce, una storia tormentata che ti tiene incollato alle pagine parola dopo parola.

Passati pesanti che cambiano il futuro e due persone spezzate che cercano il modo per sopravvivere.

Sono stata letteralmente catturata dalla trama e dal modo di scrivere dell’autrice, una storia complessa che ci tiene sul ciglio del burrone fino all’ultima pagina, e anche dopo averla letta, chiudi il libro e pensi, quanto dovrò aspettare per leggere il prossimo?

Black, un nome che calza a pennello a chi lo indossa. Rose, un nome che salverà la vita dell’uomo dall’anima nera.

Un mix di emozioni potenti ti scuotono per tutta la durata del libro, due personaggi che ti rapiscono e una storia che deve essere letta e riletta.

Sicuramente un libro non facile e non per tutti i lettori, scene violente e oscurità invadono le pagine, ma per chi come me ama il genere è sicuramente una lettura bellissima.

Un finale che non ti aspetti e che ti lascia leggermente stordito.

Ecco il capolavoro della Smith!

 427 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA