Recensione “Beyond the sea” di Keira Andrews

 

 

Due uomini etero. Un’isola deserta.

Pur di non stare a guardare il fratello che si distrugge con la droga come ha fatto il padre, Troy Tanner decide di lasciare la sua band di successo nel bel mezzo di un tour. Su un jet privato che lo sta riportando a casa dall’Australia, si ritrova a volare sopra il sud del Pacifico con il pilota Brian Sinclair. A seguito di un incidente traumatico, Brian ha perso l’amore per il volo e per la vita, ma ora deve combattere insieme a Troy per sopravvivere a un ciclone tanto terribile quanto improvviso.

Lontani da ogni segno di civiltà, l’acqua turchese e le spiagge di sabbia bianca appaiono loro come un paradiso. Ma anche dopo essere riusciti ad accendere un fuoco e a imparare a pescare, la minima infezione potrebbe rivelarsi fatale. I giorni si trasformano in settimane e, senza soccorsi all’orizzonte, Troy e Brian si avvicinano e la loro amicizia diventa desiderio.

Proprio mentre stanno scoprendo se stessi, imparando che la sessualità non significa solo essere etero o gay, il mondo che si sono costruiti torna nel caos. Potrà ancora durare il loro amore, una volta lasciata l’isola?

Romanzo interessante ambientato su un’isola deserta dopo un disastro aereo.

Troy è uno dei membri di una boy band famosa nel mondo, ma all’ennesima cazzata del fratello minore che fa uso di droghe, decide di lasciare il gruppo in tournée e tornare a Los Angels.

Durante il volo privato il piccolo aereo precipita su un’isola nel mezzo del Pacifico. Si salvano solo lui e il secondo pilota Brian, mentre il pilota non ce la fa.

Sull’isola i due uomini cercano di sopravvivere. Ci sono momenti di sconforto e di allegria, uno si fa forza sull’altro anche se Brian è quello più pratico e adattabile alla vita d’emergenza.

Naturale è diventare amici, confidarsi, consolarsi ma non è tutto lì. Fra Troy e Brian nasce un legame profondo e intimo che li porta ad avvicinarsi anche fisicamente fino a divenire amanti.

Una bella storia, originale e romantica nella sua drammaticità ma che ci insegna che l’amore può essere ovunque anche dove non ce lo aspettiamo.

Due personaggi diversi ma con una storia alle spalle che deve essere raccontata, che deve trovare il suo sfogo. Infine, una bella scrittura profonda e intensa che coinvolge molto il lettore.

Consigliatissimo!!!

ELEONORA

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *