Recensione “Arrenditi a me” di Monica James

 

 

 

 

Ava Thompson ha lasciato il suo vero amore, Jasper White, per rincorrere i suoi sogni e diventare la donna che ha sempre voluto essere.
Il destino, tuttavia, ha voluto che tornasse nel luogo che l’ha spezzata in due… Singapore.
Ma soprattutto l’ha rimandata indietro dall’uomo che l’ha spezzata in due… Harper.
Ava, però, non è più la ragazza persa e spaventata che era. Ora è una donna forte e determinata che vuole realizzare i suoi sogni e trovare la felicità, con la speranza, alla fine del lungo percorso di crescita, di tornare tra le braccia amorevoli del suo Jasper.

Sei mesi dopo, Ava torna a Los Angeles per un evento che racchiude il significato del vero amore.
Purtroppo, però, lei il vero amore l’ha perso e, con esso, il senso della parola “amare”.
Los Angeles non è come l’aveva lasciata. Le cose sono cambiate, le persone sono cambiate e lei stessa è diversa. L’unica cosa rimasta immutata è il suo amore passionale e struggente per Jasper White.
Ma Jasper prova ancora gli stessi sentimenti per lei?

Chi come me ha aspettato questa uscita contando le ore? Bene… penso un po’ tutti, perchè per come ci aveva lasciate l’autrice con il libro precedente, siamo state sui carboni ardenti per un po’.

Si riparte da Singapore per tornare a Los Angeles. Anche in questo libro l’autrice ha saputo dosare momenti felici con momenti tristi, alternado momenti in cui avresti preso a schiaffi prima uno e poi l’altro o viceversa.

In alcuni capitoli, non sapevo bene se continuare a leggere o insultare pesantemente i due, quindi ho continuato la lettura insultandoli.

In questo secondo capitolo ci troviamo in una bellissima altalena amozionale, una storia del passato che torna prepotentemente nel presente, e un presente incerto che a causa di macchinazioni, inganni e argomenti taciuti, cammina sul filo del rasoio.

Più volte mi sono trovata a tremare per la piega che stavano prendendo i fatti e più volte l’autrice mi tenuto magistralmente ben stretta senza farmi cadere.

Detto questo ho solo una curiosita? C’è un terzo vero? Perchè se alla fine del primo capitolo ero rimasta con la bocca spalacanta, alla fine di questo ho serrato la mascella. Non riesco a capire come certe autrici riescano a tenere il lettore per il collo in cerca di aria che arriverà soltanto con la lettura del prossimo.

Ben scritto, una storia d’amore che ti fa battere forte il cuore e bollente come l’inferno!!!

Consigliato? No, di più, avevo amato il precedente e non cambio assolutamente idea su questo. Anzi…se posso dirlo rafforzo il mio pensiero!

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA