Recensione “Al primo sguardo” di Anna Loveangel

trama

“Non sono stata baciata dalla Dea Bendata in nessun campo. Ma arrendermi non fa parte di me. Ho deciso di combattere, di affrontare ogni ostacolo con la giusta dose di autostima. Amo New York, sono libera e lavoro nel locale di mia cugina, dove ho trovato una grande famiglia. Be’ ho trovato anche altro. Un uomo presuntuoso, antipatico, irritante e selvaggio. Un collega che mi attira e mi fa sentire “diversa”. Un uomo che ha sicurezza, fascino e sensualità. Jason, il mio personale orgasmo; uno che ha tanto da mostrare. Per capirlo ci vorrebbe un dizionario o forse mi basterebbero le istruzioni per l’uso. Meglio quindi che io, Annie, decida di non pensare a quello che mi nasconde e viva. Sì, questa è la scelta giusta. Anche se, paranoica come sono, avrò perennemente paura di sbagliare.”

recensione

Finalmente dopo un po’ di tempo siamo riusciti a leggere qualcosa di Anna, qualcosa di bello, che sinceramente non mi aspettavo.
Non che non mi fidassi delle sue capacità, ma ultimamente avevo visto la sua gioia di scrivere spegnersi un pochino.
La trama di questo primo romanzo della serie è accattivante, piena di mistero, di attrazione tra i due protagonisti, e quando lo scopriranno, anche piena di amore.
Iniziamo dai punti di forza del romanzo… Lo svolgimento della storia sicuramente è il più importante, infatti il libro si legge alla velocità della luce. I personaggi ti entrano nel cuore, anche se a volte li prenderesti a schiaffi. E una cosa che non m’immaginavo minimamente è la sensualità che traspira dalle pagine. Una pecca che ho sempre trovato nei libri di Anna era proprio la mancanza di sensualità, l’incentrarsi soprattutto sull’aspetto fisico piuttosto che sull’aspetto interiore dei personaggi. In questo romanzo, finalmente, viene fuori l’aspetto mentale e psicologico dei protagonisti!
Detto questo, passiamo ai punti deboli: ce ne sono pochi, ma purtroppo ci sono. Gli errori, sia di grammatica che i refusi, sono ancora troppi e nonostante sia migliorata tantissimo rispetto ai primi libri pubblicati ci sono ancora troppi termini ed espressioni gergali all’interno del libro.
Fortunatamente la storia ti prende a tal punto che quasi tutto passa in secondo piano, per cui non influisce più di tanto nel voto complessivo del libro.
Il finale… vi giuro che se in quel momento avessi avuto Anna sotto le mani l’avrei sicuramente strozzata, non prima però di essermi fatta rivelare tutte le cose rimaste in sospeso.
Io aspetto il secondo e voi???

Sensualità:

4 cuori rosso

Recensione:

FirmaIceAngel2

Editing:

pandora

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *