Recensione “Al di là e oltre” – serie Twist of Fate #4 di Lucy Lennox, Sloane Kennedy

 

 

Lucky

Due anni fa mi sono umiliato dichiarando il mio amore a un uomo più grande di me che, chiaramente, non ricambiava i miei sentimenti. E non è un problema. Un giorno Zach cederà. Nel frattempo, mi sono costruito una vita nel nord del Montana, dove frequento l’università e allo stesso tempo lavoro sodo per conseguire l’abilitazione in Ricerca e Soccorso alpino, per di più a elevato rischio. E può darsi che abbia tenuto nascosto ai miei due papà quest’ultima parte. Dopotutto, se non lo sanno, non ne soffriranno…

Tutto procede esattamente secondo i piani finché i miei padri non mandano Zach a controllarmi proprio mentre mi sto occupando di un ex che non comprende il significato della parola “no”. È già abbastanza avvilente che l’uomo mi consideri ancora un bambino; adesso è convinto anche che non sia capace di badare a me stesso. Devo togliermelo di torno prima che scopra che non passerò le vacanze estive nel Wyoming, come tutti pensano. Mi recherò al Glacier National Park per imparare a calarmi in corda doppia da un elicottero…

 

Zach

Due anni fa desideravo qualcosa che non potevo avere, così mi sono buttato a capofitto nel mio lavoro come Ranger dell’Esercito e ne sono uscito segnato sotto molti punti di vista. Quando l’esercito decide di rispedire la mia esistenza pietosa nel mondo reale, arriva il momento di ricominciare. Accetto un lavoro estivo come istruttore di Ricerca e Soccorso per emergenze ad alto rischio. Lungo la strada, devo solo dare un’occhiata veloce al piccolo Lucky Reed e assicurarmi che sia tutto a posto.

Non è così. Qualcuno lo ha preso di mira, e che sia dannato se permetterò che gli succeda qualcosa sotto il mio sguardo. Il piano è tenerlo al sicuro finché non si dirigerà a sud per il lavoro estivo come guida escursionistica per turisti. Appena se ne sarà andato, sarò libero di recarmi al Glacier, dove la sfida più impegnativa sarà tenere al sicuro un gruppetto di studenti di Ricerca e Soccorso alpino che si trovano lì per imparare a calarsi in corda doppia dagli elicotteri sopra le Montagne Rocciose.

Tutto va per il verso giusto. Fino a quando tutto va per il verso sbagliato. Il pericolo ci segue al Glacier, e quando alla fine comincio a vedere Lucky come qualcosa di più dell’adolescente impacciato che era un tempo, mi chiedo se sia troppo tardi per convincerlo che, ormai, questo soldato ferito lo considera tutt’altro che piccolo.

Genere: Contemporaneo

Lunghezza: 377 pagine

Amazon: https://www.amazon.it/dp/B08YNZHRDB/ 

 

Kobo: https://www.kobo.com/it/it/ebook/al-di-la-e-oltre

 

 

Hi lettrici e lettori Sale e Pepe 

Oggi vi parlo del quarto ed ultimo (purtroppo) volume della serie “Twist of Fate” di Lucy Lennox e Sloane Kennedy, pubblicata in Italia per Triskell Edizioni e di cui trovate in blog le recensioni dei precedenti volumi.

 

L’unione delle penne di queste due autrici ha dato origine a una serie davvero bella e profonda. La scrittura della Lennox generalmente più romantica e dolce, si mescola con quella più sensuale e adrenalinica tipica della Kennedy, e il risultato sono quattro storie di grande impatto emotivo che ho amato e che ricorderò sempre con piacere. 

 

Aspettavo da tempo di leggere del piccolo Lucky, la sua storia personale e ciò che ha superato grazie ai suoi padri Xander e Bennet (protagonisti di “Persi e Ritrovati”, primo della serie). Sono stati degli elementi che mi hanno colpita ed ero proprio curiosa di scoprire, dal suo punto di vista, cosa fosse successo e cosa provasse nel profondo, pur avendone già un idea.Trovo che le autrici siano state molto brave in questo, riuscendo a ricostruire questa storia attraverso gli indizi che avevamo scorto leggendo i precedenti, inoltre, hanno dato a Lucky un’evoluzione caratteriale che si districa in tutti i volumi, ma che qui, finalmente, ha il vero boom e il clou di tutto.

Proprio per questo, è possibile leggere questa storia senza le precedenti, non è necessario, anche se, secondo me, facendolo, si può percepire al 100% ogni sfumatura. 

 

Chi è, invece, Zach? È il burbero e grosso marine, fratello di Jake, (protagonista del terzo libro) per cui il cuore un po’ malconcio di Lucky ha iniziato a battere, a un ritmo forsennato, sin dal primo momento che l’ha visto, e che l’ha ulteriormente segnato con l’ennesimo rifiuto. È anche un uomo più grande, spezzato e più ferito di quello che mostra o di quanto voglia anche solo ammettere a se stesso. 

 

In questa storia ho trovato due personaggi apparentemente diversi, opposti direi, non solo per la differenza di età che li separa, ma anche per via dei loro comportamenti. Eppure entrambi nascondono un’insicurezza profonda e demoni passati che non riescono a mettere a tacere e che li spingono ad agire in un certo modo e a non credere del tutto alla possibilità di un futuro felice. 

 

Se il primo, per guarire dalle ferite del passato, cerca l’amore profondo, il secondo ripudia qualsiasi sentimento che vada oltre l’effimero piacere che porta un orgasmo; ma come spesso accade, più sono grandi, grossi e str**zi, più fanno rumore quando finalmente cedono. 

L’innocenza, la fragilità e allo stesso tempo il coraggio di Lucky sembrano essere il perfetto mix per far cedere il marine alle sensazioni e alle emozioni più profonde che si negava da tempo di provare. 

 

“Lui era Re Artù e io la maledetta spada nella roccia. In qualche modo, prendevo vita nelle sue mani come non mi era mai successo in passato”.

 

Come sempre, nelle storie di questa serie ho sofferto, e alcune parti sono state davvero struggenti e dolorose. Non è mancata anche quella nota di ansia nelle parti più adrenaliniche e durante le avventure sulle fantastiche montagne che hanno fatto da sfondo a questa serie. 

 

Per cui, anche stavolta, penso che le autrici abbiano fatto un ottimo lavoro e vi stra consiglio questo libro. Piccola avvertenza, imbottite il Kindle perché, per la voglia di prendere a colpi Zach, potreste accidentalmente farlo sbattere, e mettete dei fazzoletti vicino alla vostra postazione di lettura per consolare voi stessi e il povero Lucky perché, prima del tanto agognato happy ending, ci sarà da penare un po’. 

 

Detto questo,

Buona lettura!!

 

PAYNE

 

firma Claudia

 603 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA