Intervista Sale e Pepe: J J Harper (autrice)

intervista

 

Mi chiamo JJ Harper, ma per amici e familiari sono Jess. Mi piacciono le storie d’amore appassionate e sensuali. Scrivo romanzi M/M e M/F.

Mi sono imbattuta nella scrittura grazie a mio marito, che ha seminato alcune idee nella mia testa e che poi hanno iniziato a sbocciare. Ho trovato qualcosa che amo totalmente fare. Sono una vera romantica e, nei miei libri e nella vita, mi piace che ci sia sempre un lieto fine.

Vivo nel Regno Unito nella tranquilla campagna del Lincolnshire insieme a mio marito e al mio cane. È un’esistenza pacifica che bilancia tutta la follia che mi frulla in testa. Se no, cosa penserebbero di me i miei vicini di casa?

Dove trovare JJ Harper

Facebook: http://www.facebook.com/jjhoney.writes/
Facebook: http://www.facebook.com/findingme.series
Twitter: twitter@jessjhoney
Goodreads:https://www.goodreads.com/author/show/13597701.J_J_Harper
Tumblr: https://www.tumblr.com/blog/superjjhoney
Pinterest: https://uk.pinterest.com/jjhoneywrites/
Instagram: www.instagram.com/jessjhoney

 

  1. Raccontami qualcosa di te.

 

Ah, cosa vorresti sapere? Ho 47 anni e vivo in una casetta di campagna. Ho due figli adulti e una bellissima nipotina di 7 anni. Circa 5 anni fa ho dovuto lasciare il mio lavoro, quando mi hanno diagnosticato la Sclerosi Multipla, ma non ho lasciato che la malattia mi fermasse. Se mai è stata la scossa per iniziare a fare qualcosa per me stessa. Ho un marito fantastico. Stiamo insieme da quando avevo sedici anni e abbiamo una bellissima relazione. Lui mi sostiene in modo incredibile ed è felice che io abbia trovato qualcosa di eccitante da fare. Non faccio molte attività fuori casa. Amo il mio cane, amo il sole e l’estate, amo il vino e il buon cibo. Il mio paese preferito è l’Italia, non vedo l’ora di poterci tornare.

 

  1. Quando ti sei resa conto per la prima volta che volevi diventare una scrittrice?

È stata un’idea di mio marito, mi lamentavo di essere annoiata e avevo appena letto un libro non particolarmente scritto bene, e lui mi ha suggerito di provare a scriverne uno. Ci ho girato intorno per circa una settimana e poi mi è arrivata un’idea e da lì è iniziato tutto. Dopo il primo libro non mi aspettavo davvero di continuare, ma le idee continuavano ad arrivare e adesso sto iniziando il mio decimo libro.

 

  1. Come ti è venuta l’ispirazione per il primo libro?

 

È semplicemente cresciuta, poi si è trasformata in qualcos’altro. La mia idea originale era la storia che alla fine viene raccontata nel terzo libro della serie M/F Finding Me Series. Rising Up (il mio primo libro) mi ha semplicemente parlato mentre si sviluppava la storia d’amore tra Imogen e Mason. Non mi aspettavo che diventasse un libro così lungo.

 

  1. Cosa ti ha ispirato a scrivere romanzi M/M, a scrivere la serie Reunion?

 

Ho scoperto i libri M/M e me ne sono innamorata, mi sono innamorata del fatto che anche uomini grandi e grossi possono mostrare un lato passionale e vulnerabile. Come riescano ad amare profondamente. La storia di Ryan e Nico non sarebbe mai stata possibile se raccontata in un M/F, per me l’idea non avrebbe funzionato. Avevo bisogno che questi due uomini forti e di successo si volessero e si desiderassero così disperatamente come nessun altro, non importa per quanto tempo fossero stati separati.

 

  1. Trovi più difficile scrivere scene di sesso nei tuoi libri M/F o M/M?

 

Risposta facile, amo scrivere scene di sesso. Punto. Sono divertenti e puoi lasciare che due adulti consenzienti si scatenino, e fare ricerche è sempre divertente J

 

  1. Hai un posto o un momento in particolare in cui scrivere?

 

No, scrivo ogni volta che posso, il mio computer portatile è la prima cosa che accendo la mattina, ancora prima del bollitore! Ed è l’ultima cosa che spengo la sera. Ci sono giorno in cui non riesco a fare niente e altri in cui riesco a scrivere per ore. Mi siedo in soggiorno con la mia musica e scrivo.

 

  1. Qual’è la cosa più sorprendente che hai imparato nel creare i tuoi libri?

 

Beh, credo sia stato il fantastico sostegno che ho avuto dalla persone su Facebook. Non mi aspettavo di fare amicizia con così  tante persone incredibili. Ho molti amici che hanno commentato quanto abbiano amato Rising Up e ora sono diventate amicizie bellissime e parliamo ogni giorno.

 

  1. Qual’è il tuo libro preferito e perché?

 

Difficile rispondere a questa domanda. Ci sono libri che amo e che ho letto e riletto molte volte e di generi diversi. Alcuni libri per me sono importanti per l’impatto che hanno avuto sulla mia vita nei momenti difficili, quindi doverne sceglierne uno è impossibile.

Posso darti una lista di alcuni libri che sono stati importanti per me, per ragioni diverse:

  1. Battle Cry by Leon Uris
  2. Rachel’s Holiday by Marian Keyes
  3. The time Traveler’s Wife by Audrey Niffenegger (La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo)
  4. A Thousand Splendid Suns by Khaled Hosseini (Mille Splendidi Soli)
  5. To Kill A Mockingbird by Harper Lee (Il Buio Oltre La Siepe)
  6. The Edge of Never by J ARedmerski (Il Confine di un Attimo)
  7. We need to talk about Kevin by Lionel Shriver (Dobbiamo Parlare di Kavin)

 

  1. Raccontami qualcosa del tuo prossimo libro in uscita.

 

Ah Troy! Cosa posso dire di questo giovanotto, se non che ha catturato il mio cuore? Questo libro che avrebbe dovuto essere un breve spin-off della trilogia Reunion, è diventato molto di più. Ora sono due libri che abbracciano cinque anni della vita di Troy. Il primo libro, Troy – Into the Light uscirà il 28 novembre ed è un libro spezza cuore, pieno di passione e amore profondo. Non riesco nemmeno a iniziare a spiegare quanto io ami questo libro, dentro c’è molto della mia vita. In questa sua prima storia ho riversato tutto il mio cuore e la mia anima, così anche nella seconda. Ti sfido a non amare Troy, è adorabile.

 

  1. Quale scrittore o scrittrice, consideri il tuo mentore?

 

Non ne ho uno. Ci sono scrittori e scrittrici che considero miei amici, persone che non avrei mai avuto la fortuna di incontrare se non fosse stato per Facebook. Jennifer Rose, Ann Grech e Kora Knight, tanto per nominarne tre. Siamo una cassa di risonanza una per l’altra e ci scambiamo idee in continuazione. Poi chi sono autori che ammiro molto, mi piacerebbe scrivere bene come loro, ma non li voglio menzionare.

 

  1. Descriviti con tre aggettivi.

 

Oh, divertente

  1. Amichevole
  2. Felice
  3. Bassa

 

  1. Descrivi i tuoi lettori con tre aggettivi.

 

  1. Fantastici
  2. Appassionati
  3. Leali

 

Se volete conoscere JJ Haper e i suoi libri e leggere l’intervita in inglese visitate il mio blog:

http://jewelbooklover.blogspot.it/2016/11/author-spotlight-special-interview-with.html

 501 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA