Tripla recensione “Il principe bugiardo” di Nora Flite

 

 

 

 

 

Hawthorne “Thorne” Badd non si è mai preoccupato troppo di titoli e nobiltà. Ha sempre preferito godersi la vita e correre dietro alle belle ragazze. Ma dopo la morte improvvisa di suo zio, tutto è cambiato. La corona potrebbe diventare sua. Deve solo raggiungere un Paese in cui non ha nemmeno mai messo piede… e sposare la bellissima figlia del più grande rivale della sua famiglia. Nova Valentine è tanto intelligente quanto bella. Da quando ha incontrato Thorne per la prima volta, il mondo le è crollato addosso: non riesce a smettere di pensare a lui. Non aveva mai conosciuto qualcuno così sexy e sicuro di sé. Ogni cosa di lui le fa accelerare i battiti del cuore, dai tatuaggi ai suoi magnetici occhi pieni di fascino. Ma per quanto Nova possa fantasticare, sa bene che l’attrazione è una cosa, un matrimonio combinato un’altra. E così Thorne e Nova decidono di frequentarsi un po’, solo per scoprire che la chimica tra loro è bollente. Riusciranno a imparare a fidarsi l’una dell’altro senza che gli intrighi politici riescano a manipolarli? La rivalità delle loro famiglie potrebbe essere un ostacolo troppo arduo da superare.

«Leggere Nora Flite è un’esperienza straordinaria. Chi non l’ha ancora scoperta non sa cosa si perde!»

Ci mancava Thorne all’appello, e la partner scelta dall’autrice? Un’altra principessa senza corona!!

Un amore forzato, o comunque un matrimonio combinato in vecchio stile, tutto pianificato, cerimonia, casa (Ops castello), location, abito, invitati e futuro con figlio programmato.

Ahimè, i programmi cedono il passo ai battiti del cuore.

Il principe ribelle, l’ultimo principe destinato alla corona, l’ultimo erede che può assecondare la corona, senza programmi, e soprattutto libero da impegni sentimentali, una principessa che è sempre stata la seconda scelta.

“L’amore è l’amore. Penetra nel cuore, tenace come una zecca. Può donarti la gioia, oppure rovinare tutto ciò che hai di più caro.”

La saga dei principi volge al termine, manca la principessa, l’autrice scriverà il libro su di lei?

Non vedo l’ora di leggerlo. È stata una serie che ho amato, principi tenaci e spezzati, principi incapaci di aprire il cuore, eppure capaci di far sognare.

Tra amori a prima vista, passioni, inciampi e matrimoni, mi sono innamorata, arrabbiata e ho sognato anch’io il mio principe dallo stemma tatuato.

firma Claudia

Due famiglie rivali, un amore incompreso, il trono di Sorino e tanti affari loschi.

Hawthorne Badd é il classico cattivo ragazzo affascinante, tatuato e misterioso. Appartiene ha una famiglia di stirpe reale, ma non glie ne è mai importato più di tanto degli affari di famiglia e tantomeno del suo titolo nobiliare. Ha sempre preferito godersi il brivido di una vita fatta di belle ragazze e affari loschi. Tutto cambia quando muore suo zio, il re di Sorino, e lui dovrà prendere il suo posto come erede al trono.

Nova è una ragazza intelligente, bella e molto forte dopo aver affrontato un passato che l’ha segnata notevolmente. Lei sa tutto su Thorne poiché la sua famiglia, essendo la seconda più potente a Boston (dopo i Badd), aveva fatto delle ricerche e aveva studiato la concorrenza. Sin dal loro primo incontro Thorne non le rimane indifferente.

I due, in seguito a uno scontro casuale a Sorino, fanno conoscenza e iniziano a provare un’enorme attrazione fisica.

Le divergenze tra le loro famiglie però, non mancano e l’unica soluzione per la pace e il raggiungimento dei reciproci scopi è il matrimonio combinato tra i due. Nova e Thorne si avvicineranno sempre di più, ma il futuro gli riserverà sfide difficili e vari intrighi…

É una lettura piacevole e scorrevole, da leggere tutta d’un fiato. La narrazione ha inizialmente un ritmo lento che inizierà a movimentarsi solo dopo una serie di colpi di scena. La storia é molto coinvolgente e intrigante, e grazie alla sua atmosfera piccante e misteriosa l’attenzione del lettore rimarrà sempre costante. Può sembrare la classica storia romantica e scontata tra il cattivo ragazzo affascinante e misterioso e la ragazza timida e bella, ma per Hawthorne e Nova nulla è così semplice.

Peperine eccomi qui con una nuova lettura. Il libro di oggi ci racconta la storia d’amore tra Hawthorne “Thorne” Badd e Nova Valentine. Figli di famiglie rivali troviamo un Romeo e una Giulietta Shakespiriani dei giorni nostri. Una favola antica, con una trasposizione in chiave moderna, che esprime subito sentimenti forti, in un amore, da principio, non corrisposto da parte di Nova. Thorne se ne accorge quando è costretto a volare dall’altra parte dell’Oceano in un regno a lui sconosciuto, e il primo scontro tra i due ragazzi è veramente casuale, ma basta quello per fargli aprire gli occhi. Lei è timida riservata, ma in quel luogo che sente suo, si trasforma e diventa sfrontata e intrigante. È questo lato del suo carattere che cattura l’attenzione di Thorne: lui ragazzo esuberante, figlio scellerato, inconsistente, allergico alle regole, ma che ritrova la retta via grazie a quella ragazza. C’è un accordo tra le famiglie dei malcapitati: un matrimonio combinato per avere ciascuno una parte del regno e un figlio per consolidare questo patto. Nova da sempre invaghita del ragazzo, non si tira indietro, cosa che Thorne invece all’inizio non accetta. Basterà però una chimica che si sprigiona tra loro, istantanea fulminea per farlo capitolare. Ma intrighi di palazzo sono orditi alle loro spalle, ci sarà un confronto crudele e meschino che cercherà di dividere i protagonisti…

 

Che dire? Mi è piaciuto davvero molto. I sentimenti sono snocciolati alla perfezione e si vivono attraverso le pagine. Il momento in cui avviene il cambiamento di Thorne arriva forte e chiaro al lettore, il suo affezionarsi gradatamente a quella ragazza e il suo amore che cresce piano piano si sentono a pelle. Non è una trama originale, ci vengono presentati gli ennesimi cloni di Romeo e Giulietta, ma sarà per il modo di scrivere dell’autrice, io l’ho sinceramente apprezzato. Ho amato Thorne e la sua fragilità, il suo senso di inferiorità che il padre gli sbatte in faccia in più di un’occasione durante la lettura. Ho amato Nova e il suo senso di appartenenza alla famiglia che in più di un’occasione le fa mettere a repentaglio il rapporto con il suo amato. Di contorno ci sono figure fondamentali alla storia, i fratelli di lui, che abbiamo già conosciuto in altri precedenti libri (io ahimè no, ma conto di rimettermi in paro quanto prima…) e la perfida e profittatrice famiglia di lei, i cui fratelli sono dei veri e propri cattivi. La trama è narrata dal pov di entrambi, e questa è una cosa che apprezzo sempre perché mi permette di immedesimarmi più facilmente nella storia. Le scene calde sono ben descritte e passionali quel tanto che basta a non scadere nel volgare e rimangono perfettamente in linea con il filo della storia. La scrittura è fluida e scorrevole e cattura il lettore fin da subito. Questa a mio avviso è una di quelle trame che ti rimangono addosso anche quando stai facendo altro, il tuo pensiero rimane incollato lì nelle pagine e quando leggi la parola fine, senti un vuoto dentro. Quindi tirando le somme è un libro che va letto per sognare un mondo lontano, ma allo stesso tempo vicino…o anche solo per sognare!

Consigliato? Assolutamente sì.

Alla prossima!

BARBARA M

ELEONORA

 72 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA