Doppia recensione “Oltre le leggi dell’attrazione” di Jay Crownover

trama

Quando ricomincia una nuova vita a Denver, Asa Cross deve scegliere: essere l’uomo che tutti si aspettano che sia o l’uomo che realmente è. Asa è consapevole che non potrà mai cambiare la sua natura di predatore, ma non vuole fare del male alle persone che ama e che si affidano a lui. In particolare non vuole deludere una poliziotta molto sensuale che pare interessata più a lui che al fatto che abbia infranto la legge… Royal Hastings ha rapidamente imparato il vero significato dell’espressione “toccare il fondo”, da quando una tragica situazione al lavoro minaccia non solo la sua carriera ma anche la vita del suo migliore amico e collega. Mentre cerca di rimettersi in piedi, però, non riesce a smettere di pensare al barista sexy che tempo prima ha arrestato. Una persona come lui è l’ultima cosa di cui avrebbe bisogno, ma resistergli è impossibile. Una coppia formata da un criminale di lunga data e una poliziotta sembra la cosa più sbagliata… ma per Asa e Royal, sbagliare insieme è l’unica scelta giusta…

recensione

Questo libro, ultimo volume della serie, ci riporta tra la famiglia del Marked e forse ad un finale perfetto.
Asa è sempre stato un cattivo ragazzo, mentre Royal è una poliziotta che ha appena visto il suo collega ferito in un’azione di polizia e si sente in colpa. L’unica cosa che riesce a bloccare il suo senso di colpa è ubriacarsi e cercare di portare a letto Asa, il quale però continua ad allontanarla, finché anche il più santo degli uomini non potrebbe tirarsi indietro.
La loro storia si interseca tra sesso e la volontà di Asa di farsi odiare da Royal raccontandole tutto il suo passato, cercando di farle capire che è un ragazzo disgraziato, ma lei ormai si è innamorata e non le interessa in alcun modo quello che è stato in passato, bensì quello che può essere un futuro vicino a lei.
Non sa ancora però che al momento cruciale per arrivare al livello successivo, Asa si tira indietro perché un segreto recente potrebbe rovinare la vita tranquilla di Royal e niente potrebbe in questo caso farla convincere della bontà di quest’ultimo. Così anche lui, innamorato perso, preferisce allontanarla e lasciarla per farla vivere felice.
Possono due persone innamorate rimanere lontano a lungo? Può un segreto inconfessabile esistere in una storia d’amore?
Leggete l’ultimo libro della Crownover, nemmeno in questo caso vi deluderà.

Sensualità:

4 cuori rosso

Recensione:

FirmaMariaAngela

Editing:

pandora

 

recensione

Ho scoperto la Crownover per caso e mi sono innamorata della sua scrittura dopo poche pagine. Il primo volume che è entrato nella mia libreria è stato “Oltre le regole”, l’inizio della Tattoo Series. Il protagonista, Rule, è piombato come una freccia nella zona calda della mia personale classifica di “belli belli belli in modo assurdo”, e da allora cavalca la vetta del podio. Dopo di lui ho letto le storie di Jet, Rome, Nash e Rowdy. Ognuno di loro mi ha lasciato qualcosa di bello e unico. Ho amato e sofferto insieme alle loro compagne, insieme alle loro scelte, a volte giuste, a volte sbagliate, soprattutto insieme alle loro storie, tutte diverse eppure così simili, così colme di quel sentimento totale e indissolubile che ogni donna spera di poter incontrare almeno una volta nella vita (se oltre al sentimento trovi anche un ragazzo adorabile, ma allo stesso tempo tormentato e all’apparenza un po’ stronzo, dal fisico perfetto, con occhi da urlo e ricoperto di tatuaggi, be’, che dire, dal mio punto di vista hai culo!)
Poi è arrivato As, e da quel giorno la mia idea di uomo ideale ha subito alcune importanti modifiche. Adesso il mio “perfetto lui libroso” ha un marcato accento del sud degli Stati Uniti d’America, un corpo lungo e snello, la pelle dorata e occhi luminosi, color miele. Un passato da delinquente, un presente in cui è consapevole degli sbagli commessi e un futuro ancora tutto da scrivere. Quando il cammino di Asa incrocia quello di Royal, una poliziotta tanto affascinante quanto brava, tutto è destinato a cambiare nella sua vita. Per quanto lui cerchi di tenerla lontana, per quanto continui a ricordarle che la sua fedina penale è più sporca delle peggiori strade di Calcutta, Royal è ostinata. Lo vuole, lo desidera, in un momento così particolare della sua esistenza sente che è proprio Asa quello che può riportarla a galla. E il fuoco che accompagna ogni loro incontro è così evidente che senti le pagine bruciare tra le dita.

Nonostante le mie migliori intenzioni, il fuoco che ardeva tra noi era sul punto di divampare fuori controllo, e lei aveva appena acceso il fiammifero e l’aveva gettato con noncuranza nel combustibile. Le afferrai delicatamente il viso con le mani e con il pollice le accarezzai la pelle morbida, cercando di fare l’impossibile per non permetterle di condurmi in un posto da cui non sarei più potuto tornare indietro. Stavo per fermarla, dovevo farla smettere subito, ma lei fu rapida e approfittò della mia reazione per far scivolare la lingua tra le mie labbra appena socchiuse, e poi fu impossibile provare ad arginare il mare di desiderio che mi inghiottì.

Anche se Asa fa di tutto per allontanare Royal, arriva il momento in cui pure lui si rende conto che quelle scintille non sono più arginabili. Deve provare a scottarsi per comprendere fino in fondo cosa quella storia può riservare.

«Sarebbe dovuto bastare. Peccato che così non sia stato, perché ho pensato a te tutto il tempo. Non so se siamo fortunati o spacciati per il fatto che a quanto pare non sono in grado di fare la cosa giusta a lungo. Non ho intenzione di oltrepassare la linea, Rossa, ma se tu vuoi farlo non ti ostacolerò più.»
«E dopo che lo avrò fatto?»

«A questo non posso rispondere, ma se dovessi tirare a indovinare direi che probabilmente il finale sarebbe devastazione e immenso dolore. Che di solito è quello che succede quando ottengo qualcosa di buono nella mia vita.»

 

Da questo momento in poi l’amore di Asa e Royal cresce, si evolve, si consuma senza esaurirsi. Fino a quando qualcosa spezza l’incantesimo. Qualcosa che fa ripiombare Asa nel suo vecchio mondo, in un posto che non gli piace più, dove lui non desidera passare un solo minuto. Scegliere di rinunciare a Royal è la cosa più difficile per Asa, ma anche la più giusta, dal suo punto di vista. Ha scoperto cosa significa amare, ha scoperto il significato della parola sacrificio, e lo mette in pratica. Ma dopo un sentimento così potente e devastante, nonostante tutto stia gridando che la separazione è la cosa più giusta, è davvero possibile allontanarsi dalla persona amata?
Jay Crownover è maestra in questo genere di incontri-scontri, ti fa toccare il cielo con un dito e con la stessa rapidità ti spinge con la faccia a terra senza battere ciglio. Mi fermo a 4 stelle e mezza solo per i tanti refusi che ho riscontrato durante la lettura. Davvero troppi, a volte proprio fastidiosi. Ma alla Crownover di stelle ne vanno 5 piene con lode, tutte sue!
Asa è un personaggio complesso, ricco di sfumature, di ombre che vengono dal passato, un passato fatto di dolore, di ricerca di accettazione, di potere, di denaro facile. La sua storia si intreccia con quella dei suoi amici, della sorella Ayden, compagna di Jet, di Rome e Cora, di Nash e Saint, di Rule e Shaw, di Rowdy e Salem. Ritroviamo tutti i nostri eroi a fare da contorno a questo romanzo che conclude la Tattoo Series, un romanzo che ti tiene incollato dalla prima all’ultima pagina, anche se il finale mi ha lasciato una punta di amaro in bocca, ma il motivo non ve lo dico, altrimenti vi rovino tutto il divertimento. Sono malefica lo so, ma “Oltre le leggi dell’attrazione” merita tutto il successo che sta incontrando, e soprattutto merita di essere letto.
Asa Cross, mi manchi già.

Sensualità: 4 cuori rosso

Recensione: FirmaShi

Editing: Ele

 427 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA