Doppia recensione “Make you mine” di Tia Louise

 

 

 

Il migliore amico di mio fratello, un sentimento proibito, una piccola città, una seconda possibilità per la nostra storia d’amore.

Una promessa scritta su un sottobicchiere.
Una notte in una stanza buia.
Grayson Cole era il migliore amico di mio fratello.
È stato il mio primo bacio, e non solo.
Poi se ne è andato…

Drew Harris era solo una ragazza all’ultimo anno di liceo, la sorella minore del mio migliore amico.
Dicevano che era troppo giovane per conoscere i suoi sentimenti.
Io ero troppo vecchio per provarne per lei, così me ne sono andato per entrare nell’Esercito.

Sono passati quattro anni.
Perdite, ferite, parole furiose che non potrò mai più cancellare.
Sono a casa, ma non sono più lo stesso.
Neanche lei lo è.

Ora è una donna con occhi blu brillanti, lunghi capelli biondi e splendide curve.
Eppure, ha lo stesso dolce sorriso, la stessa bocca sfacciata.
Non sono mai riuscito a dirle di no, ma dovrei farlo. Per il suo bene.
Lei merita di meglio di quello che sono diventato: segnato e danneggiato.

Mi hanno detto di stare lontano da te. Sono andato via per provare a starti lontano… Dio, se ci ho provato. Ora tutto è cambiato. Sono tornato, e farò tutto il necessario per farti mia.»

Greyson Cole è solo un ragazzino quando corre in aiuto di quella piccola bambina con i codini biondi, salvandola da un serpente, ma tanto basta a far sì che le loro anime si leghino per sempre.

Danny è il fratello maggiore di Andrea, chiamata Drew, che diventa amico di scorribande del nostro protagonista. Non potrebbero essere più diversi, a partire dal loro ceto sociale che ad Oakville è la cosa che conta maggiormente.

Grey è intelligente e volenteroso, tanto da laurearsi con lode in Ingegneria civile, ma questo non basta ad ingraziarsi l’affetto dei suoi concittadini. Nemmeno quando torna da eroe dopo aver servito la Madre Patria ed essere sopravvissuto ad un attentato, nel quale però, Danny ha perso la vita.

Ora è un uomo spezzato, schiacciato dal rimorso di essere ancora vivo e di aver pronunciato parole pesanti al suo migliore amico che aveva scoperto la sua relazione con Drew.

 

Intenso: un unico aggettivo per definire questa storia.

Un’altalena infinita di emozioni che riescono a portarti in alto, ma che, con altrettanto slancio, ti sbattono, nel senso letterale del termine, a terra. Greyson Cole, veterano di guerra e la piccola Andrea Harris, sorellina del suo migliore amico, che lui non  avrebbe dovuto nemmeno guardare, men che meno toccare. Ma si sa, più una cosa è proibita, più la si desidera.

Ed è quello che accade ai nostri due protagonisti: si vogliono, al di là di tutto e di tutti, ma in una piccola cittadina nulla rimane nascosto, nemmeno gli sguardi celati e le carezze rubate. Una storia struggente di seconde opportunità e di riscatto che ognuno di noi merita, ma che più di tutti, merita Grey e la sua anima profondamente ferita.

Questa è una trama tormentata e profonda, diversa da tante altre per il tema trattato, quello del DSPT di cui soffrono molti veterani di guerra. I sintomi, le emozioni che Gray prova, vengono percepiti dal lettore, anche se in un paio di passaggi ho pensato che fosse un po’ troppo enfatizzato, un po’ troppo ridondante.

Bello l’intreccio della trama, quella promessa scritta e firmata anni prima, fatta per scherzo, su un sottobicchiere di cartoncino, ma poi davvero mantenuta.

Drew è una paladina dell’amore quello vero, con la A maiuscola, perché non demorde nemmeno davanti all’ostinata reticenza di Gray, che cerca di tenerla lontana a tutti i costi. È sempre pronta a donarsi completamente, nonostante il dolore, nonostante le avversità che la vita le ha messo davanti. Bella la crescente tensione che si sprigiona ogni volta che i nostri protagonisti si trovano vicini e che al lettore arriva in tutta la sua passionalità. Ho amato Gray, ma d’altronde come si fa a non apprezzarlo? Un’anima buona che soffre e che non si risparmia per le persone a cui tiene davvero. Anche se alcuni individui li avrei presi a calci, ce ne sono altri che sono parte integrante della storia: Ruby la pazza amica di Drew e sua madre, che considera la nostra eroina come una figlia acquisita.

La trama è narrata dal pov alternato dei nostri protagonisti ed è un metodo di scrivere che amo parecchio. Ho apprezzato un po’ meno il finale, quel riscatto ricevuto non del tutto per merito suo…avrei preferito che si distinguesse per la sua mente eccelsa, ma ci può stare.

Consigliato? Di più…

Alla prossima!

BARBARA M

 

firma Anna

Un sottobicchiere e la promessa scritta sopra, che sopravvive da ben quattro anni. La morte del suo migliore amico che aleggia intorno a loro, il sentirsi inferiore, non alla sua altezza e quell’amore soffocato per anni per dare ancora una volta una possibilità.

Andrea Rebecca Harris, la principessa e i suoi eroi spezzati.

Grayson Cole, il bello e dannato, facente parte di quella parte di società che non conta.

Il loro amore, una memoria incancellabile. Lei, la sua cocaina.

Un amore che supera tante avversità, che resiste allo spazio e al tempo, anche lo stress post-traumatico metterà il suo zampino.

E se anche l’astrologia cinese giocasse la sua carta? Vi dice niente la storia dei cavalli e dei cani?

Un libro che mi ha emozionata fin dalle prime pagine, il primo amore che resiste alle avversità, ritrovarsi maturi e con quella voglia di aversi ancora.

Ho sognato con loro, innamorata di tutti, ho odiato quelle parole velenose urlate contro, seppur nella disperazione. Un libro da leggere assolutamente.

firma Claudia

 351 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA