Doppia recensione “Iniziò tutto a Natale” di Jenny Hale

 

 

 

Holly McAdams adora trascorrere le vacanze di Natale nel piccolo chalet della sua famiglia tra le colline innevate, con la sua deliziosa porticina rossa e le luci colorate. E quest’anno è pronta per lei una sorpresa molto speciale… Dopo aver affrontato una tempesta di neve per raggiungere il rifugio, Holly e sua nonna trovano ad aspettarle un affascinante sconosciuto. Joseph Barnes aveva affittato la casa la settimana precedente, ma è rimasto intrappolato lassù a causa del maltempo. Determinata a fare del suo meglio per rendere le vacanze speciali per tutti, Holly comincia a decorare le stanze e a preparare deliziosi dolcetti. E così comincia ad affezionarsi al bellissimo sconosciuto, con il quale sente di avere sempre più cose in comune nonostante la diffidenza della sua adorata nonnina. Ma l’arrivo di Rhett Burton in paese, la stella della musica country che un tempo era il miglior amico di Holly o forse qualcosa di più, rischia di rendere la situazione molto complicata… Per fortuna è quasi Natale!

Ne ho letti abbastanza di libri natalizi e sono molto critica al riguardo. Quindi quando dico che ho AMATO questo romanzo, lo dico seriamente!

È scritto talmente bene che avrebbe potuto avere qualunque altro finale e mi sarebbe piaciuto lo stesso.

Questa è una storia natalizia, in tutto il suo splendore, perché si parla di famiglia, amicizia, amore, fiducia e soprattutto c’è lo zampino della magia tipica del Natale.

Devo fare una confessione: ho pianto… lo so, sono di lacrima facile ma, ragazzi…. Come si fa? La storia d’amore dei nonni della protagonista è una cosa meravigliosa. Non viene raccontata, ne abbiamo solo qualche accenno, ma non importa, perché l’autrice ci fa capire quanto il nonno di Holly fosse una figura essenziale per la felicità e la sicurezza di tutti. Quell’uomo era il pilastro della famiglia e l’altra colonna portante, insieme alla nonna. E quando si parla di un amore così, durato una vita, un amore vero dei tempi andati, io non riesco a non sciogliermi.

Bel romanzo, ben scritto, perfettamente organizzato. E che dire dei personaggi? Sono tutti fantastici, descritti tanto bene da non far sentire la mancanza di dettagli. Ognuno con la propria personalità, ti fanno sentire a casa, come parte della famiglia allargata tipica del Sud degli Stati Uniti.

Non voglio dire altro. Dovete leggere questo libro perché merita, è natalizio (ed è una buona motivazione di per sé) e vi lascerà con un sorriso ebete sul viso.

Bello! L’ho detto che è bello? Lo ridico, bello!

 

Cosa ci può essere più dolce del Natale? L’amore. E scoprirlo proprio vicino al Natale è la dolcezza fatta persona.

Holly e Joseph, lei organizzatrice di eventi per puro caso, lui prossimo al matrimonio. Lui mister perfezione, lei l’improvvisazione fatta persona.

“Come fai a trovare quello che ami davvero se per una volta non fai un salto nel vuoto?”

Vivi la tua vita.

Tra l’organizzazione del matrimonio, un Natale da ricordare e un morale da risollevare gli eventi si accavallano e ci lasciano stupefatti.

Suoni e colori natalizi che ci invadono, uno sposo non molto convinto, una sposa odiosa, una wedding planner che renderà tutto perfetto.

Una storia semplice dal sapore di Natale, che nasconde molte sorprese, la ricerca di un padre scomparso, un nonno che lascia ancora il suo ultimo regalo, un amore intramontabile, un matrimonio da allestire e il cuore che inizia a battere per la persona sbagliata.

“Ho pensato a te ogni secondo. Non riuscivo a smettere.”

Sentire i propri battiti trasformarsi in fuochi d’artificio e i baci scandire il ritmo di quel cuore impazzito.

Un amore nato sotto il segno di Natale.

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA