Doppia recensione “Ex” di Emma Chase

 

 

 

Garrett Daniels ha una vita perfetta e nemmeno una preoccupazione. Era il quarterback della squadra del liceo e ora è diventato l’insegnante più desiderato in città, ottenendo il posto di coach della squadra di football. Ha gli amici giusti, la casa giusta e l’amico più adorabile che si possa desiderare: Snoopy, il suo dolcissimo cucciolo bianco. Callie Carpenter è tornata in città. Ha abbandonato all’improvviso la sua vita dall’altra parte del Paese perché a casa hanno bisogno di lei. E così, Callie torna nel suo vecchio liceo per una supplenza. Chi avrebbe mai detto che si sarebbe ritrovata – di nuovo – in mezzo a litigi, ormoni impazziti, pettegolezzi incessanti e scenate a bizzeffe? Il ritorno di Callie, infatti, non è passato inosservato nel corpo insegnanti, e quando Garrett si offre di darle qualche dritta per ambientarsi meglio è chiaro che i guai non tarderanno ad arrivare. Proprio come ai vecchi tempi. Perché nonostante il loro ruolo gli imponga di rimanere solo amici… tornati insieme a scuola potrebbero ricevere una bella lezione dall’amore.

Emma Chase è sempre una garanzia, prendi e leggi i suoi romanzi senza neanche leggere la trama, se poi si parla del primo amore, quello non vissuto, di un dolore soffocato, di un ritorno alle origini, oltre ad essere una garanzia è il biglietto per un viaggio senza ritorno: destinazione, il cuore.

Trama semplice, magari banale, letta, riletta, e riletta un milione di volte, non ci sono colpi di scena, ma una semplice storia, il ritorno nella città natale, incrocio di sguardi e finalmente la scelta che ti cambierà la vita.

Ottima impostazione del romanzo, ottime parentesi delle loro vite, la vita dei ragazzi del liceo, le storie si sono intersecate perfettamente alla principale, dando quel surplus per il lettore.

Sentire il cuore accelerare “In tutti questi anni, in tutto questo tempo, hai pensato a me? Perchè io l’ho fatto, Callie, ogni cazzo di giorno! … Mi sei mancata, non avevo nemmeno capito quanto, finchè non sei tornata.”

E poi quei ti amo, non proprio scontati, quei ti amo sussurrati a fior di labbra “Ti amo Garrett, ti amo così tanto. Non ti lascerò più. Non c’è nessun altro posto al mondo dove voglio stare. ” – “Ti amo, più di ogni altra cosa. Quest’anno ho capito questo, Callie: che posso vivere in un’altra città, posso insegnare in un’altra scuola… Ma non posso vivere senza di te”

Promesse, speranze, e poi la vita ti porta a scegliere…

Un libro da assaporare, un libro che ti farà anche piangere, per una scena toccante, emozionante, che solo i più sensibili, capiranno.

Mi dispiace dirlo perché ho amato la Chase nei primi romanzi, ma Ex è carino e niente di più. Ho ritrovato l’ironia, lo stile divertente che non avevo più visto, ad esempio nella serie Royal, però manca di trama, nel senso che non ci sono grandi colpi di scena, non ci sono sconvolgimenti, non c’è suspense, niente emozioni forti insomma.

Garrett e Callie si sono innamorati al liceo e quando lei è andata al College si sono lasciati, forse c’è stato poco dialogo fra i due, perché entrambi erano ancora molto innamorati ma il destino ha giocato per loro allontanandoli. Dopo oltre un decennio Callie torna a casa e i due si rivedono, lavorano fianco a fianco, tutto sembra tornare a quando erano felici e innamorati e la trama scorre lieta fino all’epilogo, annunciato dalle prime battute.

Bello, ben scritto, ma quando leggo un romanzo voglio essere presa, sollevata, scossa, centrifugata, e poi lasciata libera e qui non è partito niente, né l’ormone, né il cuore e neppure la mente, che non è stata coinvolta.

Peccato, aveva degli ottimi presupposti.

 456 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA