Recensione “Una passione proibita – Gay amish vol.1” di Keira Andrews

 

 

 

 

Quando due giovani uomini Amish scoprono l’amore, rischieranno di perdere tutto?
In un mondo in cui ogni dettaglio – persino l’ampiezza della tesa del cappello – è dettato da Dio e dalle onnipotenti regole della comunità, due uomini osano immaginare una vita diversa. All’età di diciotto anni, Isaac Byler conosce poco il mondo al di fuori del rigido insediamento Amish di Zebulon, Minnesota, dove non esiste alcun rumprsinga che gli permetta di varcare i limiti di quella ristretta realtà. Isaac sa che presto dovrà ufficialmente unirsi alla chiesa e trovare una moglie, ma desidera ardentemente qualcos’altro… un qualcosa che non può nominare.
Lasciato da solo a mantenere sua madre e le sue sorelle dopo un’oscura tragedia, il carpentiere David Lantz non può più rimandare la sua aggregazione alla chiesa. Ma quando prende Isaac come apprendista, la loro attrazione cresce tra il sudore e la segatura. David condivide i suoi segreti peccaminosi, e lui e Isaac faticano a conciliare i loro scioccanti desideri col loro impegno verso la fede, la famiglia e la comunità.
Adesso che si sono incontrati, sono disposti a perdere tutto quanto?

Un primo libro davvero intenso quello della serie Amish. Intenso come lo sono i sentimenti di Isaac e David.

Entrambi vivono nel piuttosto rigido inserimento di Zebulon dove davvero poche cose sono concesse, dove non ci sono troppe comodità, non c’è tecnologia. C’è solo la preghiera e il duro lavoro. L’animo di Isaac è inquieto all’idea del battesimo che finalmente lo renderà membro della chiesa. Una volta che Isaac deciderà che è arrivato il momento, non potrà più tornare indietro, avrà un calesse tutto suo e una moglie.

Ma Isaac, ormai diciottenne, temporeggia. Non vuole una moglie, non riesce a decidersi a corteggiarne una e la sua confusione aumenta ancora di più quando inizia a lavorare per David. Poco più che ventenne David è il miglior carpentiere dell’insediamento e dopo la morte del padre è anche colui che insieme alla madre si occupa delle sue sorelle.

Isaac non riesce proprio a non provare attrazione per David. Sa che è un abominio, che è proibito, che se si lasciasse andare a certi pensieri impuri verrebbe punito eppure… eppure David è tutto ciò che Isaac sente di desiderare e, quando scopre che anche David ricambia i suoi sentimenti, nessuno dei due riesce a fermarsi, nessuno dei due riesce a rispettare le regole, nessuno dei due riesce ad impedirsi di innamorarsi.

Ma non possono vivere liberamente il loro amore, devono nascondersi e un incidente rischierà di separarli per sempre facendo sì che David ceda finalmente alla volontà della comunità e si unisca alla chiesa.

Bellissimo libro, dolce, appassionato e introspettivo. Un amore che sfida ogni regola per seguire l’unica che conta, ossia che l’amore non ha confini, non ha vincoli di genere, di colore, di età. Possiamo creare una società con ogni sorta di regola ma l’amore farà comunque sempre di testa sua e nulla potrà fermare mai due cuori innamorati.

Assolutamente da leggere.

 

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA