Recensione “Un canestro per due” di Skylar M. Cates

 

 

 

 

 

 

Riusciranno due compagni di stanza al college ad andare oltre l’amicizia per trovare l’amore?

Kyle: Con il duro lavoro, sono certo che il mio ruolo di playmaker mi farà arrivare da una piccola città di campagna dell’Indiana all’NBA. So di provare attrazione verso i ragazzi, ma se lo ammettessi potrei deludere mio padre, che è tutta la famiglia che mi è rimasta. Ho grandi sogni, quindi continuerò a tenerlo segreto. Finché la mia vita sarà priva di scandali, avrò un’occasione.

Micah: La mia famiglia numerosa non ha i soldi per aiutarmi a proseguire gli studi, ma questo non mi impedirà di diventare medico. Ho dovuto lasciare la casa che condividevo con il mio ex per non impazzire. Per fortuna, ho sentito che qualcuno sta cercando un compagno di stanza. Vivere con un atleta etero non sarà facile, ma è un rischio che sono disposto a correre.

Una storia d’amore molto dolce quella di Micah e Kyle.

Il primo studente di medicina e gay dichiarato,  il secondo futura promessa dell’NBA e non dichiarato. Anzi, per la verità, Kyle non ha mai avuto esperienze con i ragazzi, perché ha troppa paura di deludere suo padre, un ex militare che da lui pretende il massimo.

Quando il compagno di stanza di Kyle se ne va, è Micah a prendere il suo posto. Tra i due ragazzi l’attrazione è reciproca e immediata, ma il nascondersi di Kyle frenerà entrambi facendoli diventare prima solo amici, poi man mano avvicinandoli fino a far risalire in superficie quello che sentono uno per l’altro.

Troviamo un piccolo inconveniente sul finale che ravviva un po’ la storia, ma che si risolve molto velocemente e che non crea scompiglio alla coppia. Una parte che mi è piaciuta è quella del coming out di Kyle con suo padre. Trattato con delicatezza, ci fa comprendere che a volte siamo noi stessi le vittime delle nostre paure. Kyle scopre un lato del padre che non pensava esserci ed è proprio quella confessione che li avvicina, alla fine, ancora di più.

Nel complesso quindi, rimane una storia d’amore molto dolce, senza scossoni, perfetta per i lettori più romantici. È sicuramente una lettura piacevole che non annoia, una narrazione fluida e scorrevole e di una dolcezza non stucchevole.

Lettura sicuramente consigliata.

 

Sensualità:

Recensione: 

Editing: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA