Recensione “Ti ricorderò sorridendo” di Marilena di Micco

trama

Elhaida è una ragazza come tante altre, ama i valori della vita, tiene alle persone che la circondano più di quanto tiene a se stessa, e si considera fortunata ad avere una famiglia, degli amici, un ragazzo che la amano allo stesso modo.
Sembra andare tutto per il verso giusto, fino al giorno dell’incidente, in cui tutto il suo mondo viene stravolto. Incubo e realtà diventano le due facce di una stessa medaglia. Spetterà solo alla ragazza trovare la forza per risalire, e tornare alla sua vita…
Ma niente potrà mai tornare com’era prima, e la vita spesso continua anche con qualche pezzo in meno, nonostante il vuoto che riporta. Cos’è accaduto veramente in quell’incidente? Chi sono in realtà le persone che circondano Elhaida? Spetterà solo a lei scoprirlo e riuscire finalmente, a mettere insieme tutti i pezzi del puzzle, ma prima che sia troppo tardi…
Una sfida contro il tempo, in cui solo l’amore può tutto ed essere la vera forza.

recensione

Elhaida è una ragazza come tante della sua età ma molto legata ai valori della famiglia e dell’amicizia, è una ventata di aria fresca ,di gioventù, di voglia di vivere ;con le sue insicurezze, le sue piccole, grandi certezze .
questo romanzo non è una semplice storia d amore tra due ragazzi alla prima cotta ,qui c è qualcosa di più intenso e profondo.
Elhaida si troverà a sua insaputa in un vortice emozionale ed introspettivo ,in attimi in cui la realtà del presente “remoto”si scontra con la realtà del presente “prossimo” e tutto si intreccia tra
sogno, realtà e smarrimento; in un viaggio che ti porta dalla spensieratezza della gioventù all ansia e alla paura della morte,di quel distacco che toglie una parte di noi al resto del mondo a ciò che resta della nostra vita .
La scrittrice riesce ad alternare queste emozioni: l’entusiasmo di una giovane ragazza e delle sue emozioni, sensazioni ,i suoi legami affettivi di amicizia e familiare.
Quella stanza bianca ,quello oltre ciò che si conosce che ci porta verso ciò che più ci manca e si resta lì a meta strada tra il voler andare e il voler restare.
Un romanzo scritto da una giovane autrice che ha saputo descrivere benissimo l spensieratezza della gioventù mA che è stata bravissima a intersecare qualcosa di più profondo e cerebrale.
Un libro scritto non solo con il cuore ma di testa.
UN AUTRICE intelligente e a
Audace che sa come creare suspance al momento giusto ,quando meno te l’aspetti, il tutto sembra scorrere dietro una logica spensierata e arrivi a chiederti a un certo punto cosa ne sarà di Ellie: chi sono le persone accanto a lei, quelle che se ne andranno via lontano e quelle che resteranno? E lei resterà?
Ci regala ad ogni capitolo un frammento di una frase che è un augurio per il lettore.
Non aspettatevi un romanzo giovane, aspettatevi un romanzo giovane scritto da una ragazza che è dentro di sé già un adulta .
Complimenti per l’originalità della storia e per il modo in cui è stata scritta: fluida, scorrevole ma enigmatica e intensa.
Mi sono sentita di nuovo una ragazza di 20 anni; la consapevolezza di un adulta che l incoscienza della vita a volte impartisce dolorose lezioni di vita.

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA