Recensione “Parte di noi” Sidewinder Vol 3 di Abigail Roux

 

 

 

 

 

 

Nick O’Flaherty e Kelly Abbott stavano per avere il loro lieto fine, quando la chiamata di un amico li ha quasi portati a perderlo per colpa di una lama di coltello. Adesso, nel periodo successivo allo scampato disastro, entrambi gli uomini stanno cercando di guarire e andare avanti.

Farlo insieme, però, è più difficile di quanto avevano immaginato. Kelly ha problemi a comportarsi da semplice innamorato e non da “Doc”, mentre Nick fatica a riprendersi fisicamente. La distanza tra loro viene colmata un centimetro dopo l’altro in un silenzio innaturale.

Cercando disperatamente conforto, Nick finalmente raccoglie il coraggio necessario a esaminare i beni che Elias Sanchez, suo caro amico e compagno nei Sidewinder, gli ha lasciato morendo. Invece di ricordi consolanti, Nick e Kelly trovano un fascio di lettere e delle rigide istruzioni scritte da Eli che li inducono a richiedere prontamente assistenza. Con le lettere di Eli in mano, i Sidewinder si imbarcano nella loro ultima missione insieme, alla ricerca di pace e assoluzione proveniente dall’oltretomba. E da loro stessi.

Siamo giunti al capitolo conclusivo della serie Sidewinter, collegata a quella amatissima di Armi e Bagagli.

Mi sono piaciuti molto i primi due libri ed ero curiosa di leggere questa storia, che va a concludere un ciclo di due serie a cui mi sono appassionata molto.

Questo è un libro per certi versi, molto diverso dai precedenti. È più un libro che attraversa i ricordi, che mette le carte in tavola, che riavvicina e che sancisce l’affetto e l’amicizia di una squadra che è diventata una famiglia.

Lo fa grazie a Elias Sanchez, il membro della squadra che non c’è più e che lascia loro un’ultima missione da compiere.

Tutto inizia con Nick e Doc che, seppur innamorati, faticano a far decollare la loro relazione. Troppe cose non dette li separano di continuo.

Non sarà facile il loro percorso, che incontrerà ostacoli fino alla fine. In questo libro troviamo tutta la squadra alle prese con le ultime volontà di Eli.

E’ un libro intenso che mi ha catapultato in vari stati d’animo. Mi ha fatto sentire malinconica, triste ma mi ha anche fatto sorridere e mi ha fatto sentire il senso di unione di questi uomini che sono sì protagonisti dei libri, ma sono riusciti a farsi amare come se fossero persone vere.

E forse la bellezza di questa serie, così come Armi a bagagli (quasi non posso considerare una senza citare l’altra) è proprio questa, l’aver travolto il lettore con il realismo dei personaggi.

Bellissima conclusione di serie. Assolutamente consigliato.

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA