Recensione “MAI PIU’ INNAMORATA” di Cecile Bertod

 

 

 

 

 

Daphne è una famosissima autrice di romanzi erotici e per il suo ultimo libro ha appena firmato un contratto con un anticipo da capogiro. Però, dopo aver incassato l’assegno, la sua ispirazione si è come bloccata. Non risponde alle numerose email del suo editore e si barrica dentro casa, fino a quando non decide di ascoltare il consiglio del suo commercialista, che le propone di tornare nel paesino in cui è nata e trascorrere lì qualche giorno in totale relax. Sperando di trovare la giusta concentrazione, Daphne va quindi a Banff, ma le cose non migliorano affatto. Tutt’altro. A renderle la vita impossibile ci pensa Edward, un architetto che ha un conto in sospeso con lei, perché uno dei suoi libri gli ha causato non pochi problemi… Eppure, anche se è difficile da ammettere, Daphne si rende ben presto conto che riesce a scrivere solo quando vede Ed. E lei non intende in alcun modo rinunciare alla possibilità di terminare il suo romanzo…

Ho letto tutti i romanzi della Bertod, autrice che amo e ammiro molto, e anche questo mi è piaciuto anche se l’ho trovato un po’ sotto tono o almeno non brillante come altri, ma forse è semplicemente diverso.

Daphne è una scrittrice famosa che per una serie di motivi decide di tornare nella casa di famiglia, sperduta fra le montagne, e spera di ritrovare l’ispirazione che purtroppo ha perso da tempo. E’ una donna chiusa a causa dell’ultima esperienza amorosa finita male e non è intenzionata a dare fiducia più a nessuno, men che meno a quell’arrogante e presuntuoso architetto che sta ristrutturando la casa di famiglia a sua spese.

Edward dal canto suo è stato lasciato dalla storica fidanzata, l’unica donna che abbia mai avuto e che pensava avrebbe condiviso la propria vita con lui. Due anime sole e sconfitte che si incontrano e scontrano e che per gioco finiscono per fingere di essere innamorati e in procinto di sposarsi. Una serie di sotterfugi, episodi esilaranti, scene piccanti e siparietti comici, che coinvolgono non solo loro ma tutto il paese, rende gustosa la commedia descritta in queste pagine. Una bella storia d’amore, che tocca anche punte commoventi, che non annoia mai e mai scende nel banale, arricchita da una scrittura sicura e perfetta.

Una buona lettura da fare sotto l’ombrellone in estate o da godere stese sul divano con plaid sulle gambe e cioccolata calda in mano nelle sere d’inverno.

Consigliato!

 

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA