Recensione “Fuoco e acqua” (Carlisle Cops Vol.1) di Andrew Grey

 

 

 

 

 

 

L’agente Red Markham ha imparato a conoscere le difficoltà della vita da adolescente, quando un incidente d’auto lo ha lasciato sfregiato e orfano di entrambi i genitori. Anche per le strade che pattuglia nella cittadina di Carlisle affronta episodi orribili, come il recente aumento di morti per overdose. Un pomeriggio Red viene mandato in una struttura sportiva per un incidente in piscina e, arrivato sul posto, scopre che il ragazzo coinvolto è stato salvato dal bagnino, Terry Baumgartner. Per Red non è una sorpresa che lo splendido Terry non voglia avere niente a che fare con lui e con il suo brutto muso.

 

Un commento casuale sulla sua superficialità fa però aprire gli occhi a Terry. Forse non è una persona di buon cuore come ha sempre pensato. La sua amica Julie gli suggerisce allora di aiutare i meno fortunati consegnando pasti agli anziani. Durante il suo giro Terry incontra Margie, una signora molto diretta che dice sempre quello che le passa per la testa e che è anche la zia dell’agente Red Markham.

 

I mondi di Red e Terry si scontrano. Red cerca di proteggere Terry da un ex che non accetta un no come risposta, intanto indaga per arrivare alla fonte della droga che sta mietendo vittime in città. Inaspettatamente i due uomini scoprono che per loro potrebbe esistere una possibilità, ma dovranno imparare a vedere oltre la superficie per coglierla.

L’agente Red è abituato alle occhiate della gente. A vedere la pena e anche il disgusto quando lo guardano. Sa cosa vedono, vedono un uomo grosso e sfregiato, vedono un mostro. Lui stesso se può evita di guardarsi allo specchio, evita di vedere quelle cicatrici che gli deturpano il viso dal giorno dell’incidente tanti anni prima. Incidente che ho lasciato orfano e che gli ha tolto tutta la spensieratezza che aveva da adolescente.

Quanto interviene in una struttura sportiva per un incidente in piscina quindi non si sorprende dello sguardo che gli lancia Terry, il bagnino che ha salvato un bambino dall’annegamento. Terry è bellissimo e Red non si sorprende neppure quando sente un suo commento poco gentile nei propri confronti… Red è abituato ormai.

 

Terry è un gran bel ragazzo e sa di esserlo. Sa di essere superficiale anche se sarà un commento dell’amico di red a fargli aprire gli occhi e a fargli vedere quando davvero si comporta in modo così superficiale. Ma lo è davvero?  Per cercare di ovviare a questo suo “difetto” Terry accetta di fare del volontariato e sarà proprio facendo volontariato che incontrerà una signora che ha ben pochi peli sulla lingua e che è anche la zia di Red.

 

È una bella storia quella che ci racconta l’autore. Red e Terry dovranno scoprirsi a vicenda, imparando che dietro ogni superficie può nascondersi qualcos’altro di importante e profondo. Terry imparerà che dietro il mostro che appare Red c’è invece un uomo dolcissimo e dal cuore buono e Red scoprirà che Terry non è poi così superficiale. Entrambi si aiuteranno a trovare la giusta strada per essere sereni e anche per dare una possibilità all’amore che intreccia il loro cammino.

Una buona dose di azione rende la storia ancora più appassionante. Una narrazione che non annoia, una trama che si lascia leggere davvero con piacere con due personaggi ben definiti e degli spunti di riflessione interessanti.

Sicuramente consigliato.

 

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA