Recensione di “Un fidanzato da rinnovare” (The Boyfriend Chronicles Vol. 3) di River Jaymes

 

 

 

 

 

 

Noah Tanner ama la vita e gli uomini gay che la vivono. Anche i bisessuali sono fantastici. Gli incerti? Ancora meglio. Le avventure vanno e vengono come date su un calendario, ma i suoi amici e la sua vocazione non cambiano mai. Ha passato anni a raccogliere fondi per i senzatetto di San Francisco in onore del suo fidanzato morto. Assicurarsi il successo di un esclusivo evento di beneficenza è al momento la sua priorità numero uno. Ha quasi raggiunto il suo obiettivo, ma uno dei partecipanti all’asta, il dottor Kyland Davis, deliziosamente trasandato e terribilmente sexy, si sta rivelando una notevole distrazione.
Chirurgo texano con i piedi per terra, Ky Davis preferisce i suoi logori stivali Stetson ai Louboutin. Ha sacrificato molto per aiutare a crescere le sue sorelle, arrivando a tenere segreto il suo orientamento sessuale. Dopo l’anno difficile vissuto da sua sorella, farebbe qualunque cosa per vederla di nuovo sorridere, perfino accettare di prendere parte alla raccolta fondi che lei sta organizzando per lavoro. Purtroppo, il conseguente rinnovamento del suo look a opera del bellissimo e irriverente Noah Tanner potrebbe essere la sua rovina…

 

Noah è gay, felice di esserlo, felice di passare da un uomo ad un altro e bravissimo a raccogliere fondi per i senzatetto in onore del suo ragazzo morto. Ama i suoi amici e ha una strana allergia alle relazioni serie. Quando gli si presenta l’occasione di rifare il look all’affascinante dottor Kayland, Noah non ci pensa due volte.

Ky Davis è un chirurgo del Texas che si è trasferito a San Francisco per stare vicino ad una delle sue sorelle. Ky è gay ma un passato difficile gli hanno impedito di uscire allo scoperto. Neppure le sue sorelle lo sanno, quindi quando si ritrova trai piedi Noah che cerca di fargli togliere le camice a quadri di flanella e farlo vestire in modo decisamente più moderno, Ky fa davvero fatica a non saltargli addosso, anche perché Noah è affascinante e ha sempre pronta una battuta sul sesso.

Avevamo già conosciuto Noah nei precedenti libri della serie e sono contenta di aver finalmente potuto leggere la sua storia. In apparenza Noah è un uomo quasi superficiale, non dà a vedere a nessuno il dolore che si porta dentro, neppure al suo più caro amico Dylan ma con il passare dei giorni il dottor Ky riesce a buttare giù il muro dietro il quale si è nascosto Noah. La caduta del muro però sarà tutt’altro che indolore per entrambi.

Sia Ky che Noah dovranno affrontare il loro passato e le loro paure se vogliono potersi concedere un’occasione per essere felici. Devo dire che la storia mi è piaciuta, ha un bel mix di passione, ironia e introspezione che definisce bene i personaggi. Spazio anche per i personaggi secondari che conosciamo dai libri precedenti e di cui vediamo piccoli sprazzi di evoluzione delle loro vite.

Decisamente ancora un centro per Ryver jaymes…

 

SENSUALITA’

RECENSIONE DI
EDITING A CURA DI

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA