Recensione di “Sporchi segreti” (Un’indagine di Cole McGinnis Vol. 2) di Rhys Ford

 

 

 

 

 

 

 

Per Cole Mc Ginnis, ex poliziotto diventato investigatore privato, amare Kim Jae-Min non è sempre facile, perché Jae è riluttante a mostrare apertamente il suo orientamento sessuale. Al contrario, Cole non sa vivere in un altro modo, anche se capisce come si sente Jae. Gli uomini coreani che seguono la tradizione, infatti non sono gay, perlomeno non quando possono essere scoperti.

Ma Cole non può dedicare troppo tempo a sbrogliare i problemi del suo ragazzo. Ha un incarico da portare a termine. Quando una cantante di nome Scarlet chiede il suo aiuto per trovare Park Dae-Hoon, un coreano gay che è sparito quasi vent’anni prima, Cole si ritrova immerso nel mondo intricato delle ricche famiglie coreane, dove il dovere e la politica significano sacrificare la felicità per conservare imperi aziendali. Ben presto i cadaveri iniziano ad accumularsi senza un’ apparente logica. A ogni passo che Cole fa verso il ritrovamento di Park Dae-hoon, un’altra persona va incontro alla morte, e proprio qualcuno che Cole ama potrebbe essere la prossima vittima dell’assassino.

Secondo libro e seguito di Baci Sporchi, dove troviamo il nostro investigatore ancora dolorante per le ferite riportate nel precedente incarico.
L’indagine che sta seguendo Cole è molto complessa e ruota tutto attorno alla cultura e mentalità  coreana, per loro c’è un rigido ostracismo verso chi è omosessuale.
Si riuscirà a comprendere come vive Jae e la sua paura di venire allo scoperto, infatti ha nascosto alla sua famiglia la sua omosessualità.
Assieme a Cole troviamo Bobby, suo caro amico che lo aiuta nelle indagini e che si diverte alle spalle di Cole, prendendolo in giro per le sue ferite.
Fate caso al viaggio che fa a Sacramento Cole, c’è una citazione, parla di una famosa libreria, Cloak and Dagger, dove il proprietario è un uomo affascinante… avete capito di quale famosa serie poliziesca è citata?
Le scene di sesso mi sono piaciute, pieni di tenerezza e  molto hot! E il letto di Cole ne farà le spese!

Un libro che consiglio caldamente e aspetto con trepidazione il terzo.

Unica nota dolente sono i nomi coreani per altro quasi tutti uguali, è stato difficile capire chi è chi, se uomo o donna.

 

SENSUALITA’ 

RECENSIONE DI:  

EDITING A CURA DI:

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA