Recensione di “Le tentazioni di Pappy” (Le cronache di Apishipa Creek 3) di Rain Carrington

 

 

 

 

 

 

Si dice che gli opposti si attraggono, ma se i due in questione sono un predicatore e un uomo di scienza, le cose possono diventare esplosive. Mark (Pappy) Rafferty è un ex sacerdote che si è trasferito da poco ad Apishipa Creek, per costituire la sua nuova chiesa in mezzo alla natura maestosa delle Rockies Mountain. Nathan Lee è ateo, è il dottore della clinica del paese, e vanta delle notevoli capacità oratorie. Nonostante le loro differenze, cominciano a fare jogging insieme tutte le mattine per mantenersi in forma, ma ben presto i loro cuori cominceranno a battere l’uno per l’altro.

Dayton Binx è un sottomesso alla ricerca di un Dom. Travis Walton è molto legato al ragazzo per via del loro simile passato. Decide di affidarlo a Pappy, il quale, credendo che la travolgente attrazione che prova per il dottore non possa portare a nulla, si prende cura del ragazzo e pian piano si innamora di lui. Quando però si lascia trasportare dalla passione che prova per Nathan, quello scivolone rischia di allontanare Dayton, ma… mai sottovalutare un sub in missione!

Ricco di intrighi, suspense e sesso bollente tra uomini sexy, Apishipa Creek vi riscalderà di nuovo con la storia di tre uomini che troveranno un legame non comune, mentre altri due si separeranno a causa di un orgoglio testardo. Riusciranno tutti a vivere felici e contenti, o chi cerca la vendetta porterà a termine il suo intento, uccidendo chiunque si metterà sulla sua strada?

Aspettavo con ansia l’uscita del terzo libro per capire come sarebbe andata a finire tra Nathan e Pappy e, se da una parte ne sono stata entusiasta, dall’altra mi ha lasciato un po’ delusa.

Incominciamo per ordine.

Anche in questo libro viene trattato il tema BDSM con una novità però, che negli altri non c’era ed è il threesome, ed è stato scritto in maniera molto esplosiva ed eccitante. Mi è piaciuto, così come la parte suspense, molto coinvolgente che ti tiene con il fiato sospeso fino alla fine, e una piccola parte anche di soprannaturale.

Troviamo i personaggi dei libri precedenti e una delle due coppie dei libri precedenti mi ha fatto arrabbiare per la loro testardaggine.

Ecco cosa non mi è piaciuto, il fatto che in questo libro si sia lasciato troppo spazio a Trevis e Lane e sono state poco approfondite le dinamiche tra Poppy, Nathan e Binx. Secondo me questo aspetto andava sviluppato meglio, anche perché Binx è veramente un personaggio molto simpatico ed impertinente, mentre di Nathan si conosce poco… peccato.

Per il resto il libro è ricco di colpi di scena e di scene di BDSM originali e descritte bene, molto hot ma senza entrare nella volgarità.

Che dire, la Carrington è molto brava, i libri sono molto belli. Ve lo consiglio caldamente, come vi consiglio di leggere prima gli altri due.

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA