Recensione di “E’ SOLO SESSO” di Sarah S.

 

 

 

 

 

 

Il sesso. La cosa più bella e naturale, eppure a volte sembra che facciamo apposta a rovinarlo, a farci del male da soli. E pensare che basta parlarne. Invece, le paure, le incertezze. E così monta la voglia, il desiderio di trasgredire. Ti trattieni, sei sposata, lui è il tuo capo, ma è anche dannatamente bello, sexy. Magari fa bene l’amore, pensi… non ti resta che scoprirlo! O fuggire. Denise non fugge e Patrick l’acchiappa in uno sgabuzzino dell’elegante ufficio. È l’inizio della passione, quella che tutto travolge e che stravolge la vita di una moglie fino ad allora troppo tranquilla. Denise scopre di essere una femmina famelica di sesso, e il sesso non si fa solo con gli uomini… e neppure con un solo uomo.

Sì, perché le sorprese, clamorose, non sono finite, come non mancano i pericoli. Ma il sesso è un gioco per il quale vale sempre la pena rischiare, anche se l’amore… Il romanzo di Sarah S. accontenta chi ama le scene eccitanti e chi apprezza un fraseggio delicato, privo di parole volgari. ADATTO A UN PUBBLICO ADULTO

Potrei descrivere il romanzo con poche parole: il paradiso dell’erotismo.

Scendendo nello specifico il romanzo parte quasi come un rosa acceso, con Denise impiegata in una importante azienda, che cede alle lusinghe del suo affascinante capo Patrick. Pochi i sensi di colpa verso il marito Eric, spesso in viaggio di lavoro, ma tanta la passione inarrestabile fra i due che fa anche uscir fuori la vera natura di Denise, moglie e donna tranquilla fino a quel primo passo falso.

Da quel momento infatti tutto cambia in maniera veloce, esponenziale e ciò che sembrava scontato viene ribaltato, nulla è come sembra. I ruoli si invertono, i giochi si intensificano fino a un finale sorprendente e assolutamente non scontato.

Le scene erotiche la fanno da padrone; sono davvero al cardiopalma, degne di un’ottima autrice del genere e rincaro la dose dicendo che, se intorno all’idea di base ci avesse costruito o ci costruisse un intero romanzo più analitico e complesso, potrebbe trasformarlo in un signor dark romance altamente concorrenziale con i grandi che arrivano dall’estero… ma questo è un altro discorso.

In questo romanzo erotico, comunque, non si parla solo di rapporti a due ma di un’esplorazione a 360° del mondo dell’erotismo, un’apertura mentale non indifferente, vissuta in piena libertà e coscienza di sé e dei propri desideri. In parte una sfida e in parte una necessità cui non ci si può sottrarre, il tutto descritto in modo coinvolgente e mai volgare, nella più totale naturalezza.

In conclusione: da leggere per le amanti del genere.

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA