Recensione “Dark forever” di Kresley Cole

 

 

 

 

 

Nikolai Wroth, un antico signore della guerra ora divenuto vampiro, è alla ricerca della sposa che lo accompagni per l’eternità e che lo faccia diventare invincibile. La sua natura lo rende più debole di un comune vampiro, e per recuperare le sue forze deve trovare una donna che si leghi a lui. Non è il sentimento a tracciare le sue mosse, almeno fino a quando il suo cuore ricomincia a battere, senza preavviso… Myst è conosciuta come la valchiria più affascinante al mondo, ed è allo stesso tempo una spietata guerriera e una seduttrice senza rivali. Per cinque lunghi anni cerca di sfuggirgli, fino a quando Wroth le ruba il prezioso gioiello al quale è profondamente legata, ribaltando le regole del gioco. Ora è la pericolosa valchiria a essere soggiogata dal vampiro. Mentre il gioiello è fra le sue mani, Wroth potrà indurla a fare qualsiasi cosa…

 

Non sono un amante del genere urban fantasy ma questo libro mi era stato consigliato e la curiosità ha avuto la sua rivincita. Myst è una valchiria la più bella del mondo, è un peperino dal caratterino sarcastico e crudele ed è una “trombavampiri “professionista, le sue sorelle sono senza pietà e si divertono a passare il tempo ammazzando goblin e scannando vampiri. MYST ha un passato fatto di compromessi, di sangue, di assassinii e di sesso a scopo non solo di “scopo” (scusate il gioco di parole ) ma per ottenere il suo obiettivo finale, ovvero ammaliare il vampiro per poi ucciderlo, godendo nel frattempo di tutto ciò che gli avrebbe potuto offrire. Lei sa di cosa è capace e si diverte nel suo essere così spietata e senza nessun sentimento se non il peccato della lussuria. Lui è un uomo trasformato in vampiro in punto di morte, vive di rari ricordi di ciò che fu la sua vita mortale ed è in cerca della sua sposa, di colei che sarà capace di risvegliare il suo cuore, il suo amore e anche il suo uccello in pre – decomposizione. Dopo una battaglia lui riesce a impossessarsi di una catena, proprietà di Myst che senza di essa è priva di autocontrollo e costretta a fare tutto ciò che le viene chiesto come anche restare con lui, che però la vuole libera di restare e non costretta a desiderarlo. Comincia un gioco di ruoli che si intrecciano in cui lui è cacciatore, lei preda e viceversa, fino a che scoppia improvviso l’amore e il susseguirsi di vicende, bellissima la connessione per cui succhiando il sangue della sua vittima il vampiro vive e ne percepisce i ricordi delle esperienze vissute, così come delle emozioni e delle sensazioni. Ho amato subito Myst, personalità con cui mi sono identificata immediatamente, il suo essere così strafottente e sicura di sé, impavida e subdola nelle sue macchinazioni mentali. Ho provato dolore nelle descrizioni delle scene di sesso, considerando che il vampiro era dotato di un bazooka a triplo cilindro di dimensioni epiche e un pochino mi sono irrigidita nei loro passionali e violenti amplessi. Ho letto questo libro in una giornata e ora inizierò il successivo della stessa serie, la stessa sete che ha il vampiro del sangue di Myst la ho io di leggere ancora di loro.

 

 

Sensualità: 

Recensioni: 

Editing: 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA