Recensione: “Così come lui ti vuole” di C. Cardeno

 

 

 

 

 

La professionalità del capitano di polizia Asher Penaz filtra anche nella sua vita quotidiana, e lo si deduce dal suo abbigliamento ordinato e dal suo appartamento spartano. Gli piace stare al comando e riesce a soddisfare il bisogno di dominare gli altri frequentando locali appositi.
Quindi, la sua improvvisa e intensa attrazione per lo spensierato spirito libero Daniel Tover lo destabilizza. In tutta la sua vita, Daniel non ha mai trovato ciò di cui aveva bisogno e si è spostato di luogo in luogo, di lavoro in lavoro, cercando qualcosa per cui valesse la pena fermarsi, lasciando tutto quando riusciva a trarre il massimo da ciò che faceva, ma senza mai provare un senso di appartenenza.
L’alchimia tra Asher e Daniel è ardente, e così Asher lo invita a stare a casa sua. Mentre entrambi gli uomini faticano a comprendere se stessi, imparando a conoscersi l’un l’altro, le linee del desiderio e del controllo si confondono.
Con tutto quel fuoco, però, si rischia di bruciarsi. Ma se Daniel e Asher riusciranno a camminare attraverso quel fuoco insieme, potrebbero trovare ciò di cui hanno disperatamente bisogno.

 

Da dove inizio questa recensione? Beh, credo che comincerò dicendo quello che non mi è piaciuto. Non mi è piaciuto arrivare all’ultima pagina! E non solo perché il libro era finito e io ne volevo ancora, ma perché avrei davvero voluto continuare a leggere di Asher e Daniel, vederli nella quotidianità della loro ritrovata serenità. Certo, è vero che io sono Cardeno-dipendente ma, non so, ho trovato che al finale mancasse quel non so ché. Le cose che non mi sono piaciute di questo libro però si fermano qui.

Daniel e Ash sono due personaggi che sanno conquistarti. Asher è un capitano di polizia. Per lui avere il controllo è essenziale, nel lavoro così come nella vita privata. Si definisce un Dom e i suoi sub sono sempre rimasti soddisfatti delle sessioni con lui. Questa è la sua vita privata. Sesso, corde, fruste e zero sentimentalismi. Tutto deve essere perfettamente in ordine e nell’unico ordine che è gradito a lui.

Daniel è l’esatto contrario. Lui si veste malissimo, jeans strappati, magliette consunte, capelli negli occhi. È perennemente distratto e non ha fissa dimora.

Eppure fa colpo immediatamente su Ash che fin dal primo sguardo sente fortissimo l’istinto di proteggerlo. Ma Daniel non sa nulla del suo mondo. Daniel non ama il dolore, non è un sub, almeno non nel senso specifico del termine.

La loro storia parte veloce perché Ash sa cosa vuole: vuole Daniel a casa sua, nella sua vita e nel suo letto. Per la prima volta si ritrova a provare qualcosa pur volendo mantenere sempre il controllo. Daniel gli permette di mantenere quel controllo.

Tutto sembra filare liscio se non fosse per la gelosia folle di Ash e per un aspetto di Daniel che lui neppure immaginava…

Ovviamente non vi dico di più, per non rovinarvi il gusto della lettura.

Quello di questo libro è un Cardeno un po’ diverso e allo stesso tempo sempre uguale. C’è molta sensualità e un atteggiamento (quello di Asher) che non è proprio tipico dei suoi personaggi. Eppure è un Cardeno che poi riconduce lo stesso Asher ad appartenere ai personaggi che di questo autore abbiamo imparato ad amare.

Devo dire che mi è piaciuto questo libro, forse non tanto per la storia in sé, il personaggio di Daniel appare quasi senza personalità di fronte a quella eccessivamente forte di Asher, eppure tra le righe Cardeno ci mostra la forza di Daniel e la debolezza di Asher e questo contrasto è davvero molto bello.

Consigliato? Assolutamente sì.

P.S. Una citazione merita anche la copertina. Davvero stupenda e che, a mio avviso riprende, perfettamente le sensazioni che il libro vuole trasmettere

Sensualità: Recensione: Editing: 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA