Recensione “Broken” di Dawn Blackridge

 

 

 

 

Dean J. Kennard, tenente colonnello, Navy Seal, una vita difficile, trascorsa nascosto al mondo. Praticamente impossibile dichiararsi se si vuole continuare ad essere il comandante del Team8. A causa di una missione andata male, viene catturato e liberato dopo una lunga prigionia estenuante. Distrutto nel fisico e soprattutto nella mente, deve ricominciare a vivere, cercando di superare i gravi traumi subiti. Dopo sei mesi trascorsi nell’ospedale militare, nessun medico sembra in grado di aiutarlo a guarire.

William Page, medico, si trasferisce in California dalla East Coast con il preciso scopo di dare una svolta alla sua vita. 

L’incontro tra i due fa nascere una scintilla di speranza in Dean, speranza di riuscire finalmente a stare bene. 

Tra ricordi di amori passati e incubi di torture, Dean percorrerà una strada difficile, costellata da ostacoli reali e da altri creati dalla sua mente. Basterà la connessione che si creerà tra il medico e il soldato a far superare a Dean i traumi subiti?

Dean e Will: ve lo dico, è praticamente impossibile non innamorarsi di loro.

L’autrice ci ha abituato ad uno stile piuttosto angst nei suoi libri, dove ai protagonisti fa passare davvero di tutto per poi regalargli il tanto agognato Happy End. “Broken” non è da meno e ancora una volta Dawn non delude. Devo dire però che ho trovato questo libro quasi più dolce, o forse è solo che Dean mi ha ispirato una tenerezza infinita fin dalle prime pagine.

Dean è un Navy Seal, ha perso il suo primo amore, ha perso la sua squadra e ha perso se stesso. È stato fatto prigioniero e sono passati mesi prima che fosse liberato. Ma tutti quegli avvenimento lo hanno segnato moltissimo. Dean ha paura e si sente solo, è spezzato dentro e non sa come venire fuori dal guscio in cui la sua anima si è rifugiata.

Poi arriva Will. Will è uno psicoterapeuta. Will rimane affascinato da Dean fin dal primo sguardo. È il primo giorno di lavoro in quella nuova clinica e ha subito tra le mani un caso difficile. Non sarà facile aiutare Dean ma lui è tenace e vuole vedere nuovamente quel bellissimo uomo sorridere e riprendere in mano la sua vita.

Inizia così un percorso intenso e coinvolgente, dove in ballo non c’è solo la guarigione di Dean ma anche l’amore che pian piano nasce tra loro.

È davvero molto bello questo libro. Una scrittura fluida e mai pensante e due personaggi che ti prendono per mano e ti raccontano una storia di dolore ma anche una speranza, una rinascita. Un animo spezzato che grazie alla pazienza, alla fiducia e all’amore rinasce più forte di prima.

Consigliatissimo.

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA