Lo staff si presenta: Anna Lupelli

 

 

 

 

 

 

1) Nome?

Anna Lupelli

2) Da quanti anni infesti il globo terracqueo?

Il nostro pianeta ha l’incubo di ospitarmi da 47 anni, ma io faccio di tutto per rispettarlo.

3) Come ti guadagni da vivere?

Faccio il nobile mestiere di Ugo Fantozzi, nuvoletta inclusa.

4) Cosa significa far parte di questo blog?

Essere parte di una gabbia di matti e avere l’onore ( e talvolta l’onere) di leggere tantissimi libri per voi

5) Qual è il tuo ruolo?

Leggo e recensisco

6) Quando ti sei resa/o conto di essere finita/o in un manicomio invece che in un blog letterario?

Praticamente dopo circa una settimana, sono entrata all’inizio e a mano a mano che le gabbie si riempivano mi sono accorta di quanto folle fosse questo magnifico staff.

7) Ti ricordi il nome di tutto lo staff?

Assolutamente no! Infatti il mio secondo nome è Dory (Nemo)

8) Quale argomento è più gettonato durante le riunioni organizzative?

La pace nel mondo….naaaaah saltano fuori sempre post che mandano tutto in vacca e fra katane e rosse infuocate ci si perde per strada

9) Quante ore passi a cazzeggiare invece di leggere?

Giusto il tempo per dare un’occhiata a fb

10) Qual è il tuo genere letterario preferito?

Amo tantissimi generi, ma ultimamente i romanzi storici mi appassionano molto. In gioventù ho sempre odiato la Storia come materia scolastica ed ora sto cercando di colmare le lacune con libri e film.

11) Oltre a far finta di leggere quali sono i tuoi interessi?

Oltre a far finta di leggere faccio seriamente autoproduzione cosmetica, più frequentemente saponi. Metto sempre in guardia infatti le persone che tendono a farmi arrabbiare…

12) Esci la foto del tuo manzo/a ideale

 

13) Che non sei normale lo sappiamo, raccontaci le tue fissazioni

La mia fissazione è per lo shopping. Una volta bastava tenersi lontani dai centri commerciali per salvare il portafoglio, ora con l’online sono proprio alla deriva!

14) Un pregio (non barare) e un difetto (uno solo se no spaventi le persone)

Sono leale e sincera e tendenzialmente empatica (infatti tendo sempre a trovare scusanti ai comportamenti di tutti ); grande difetto (ma anche pregio sul lavoro) è la mia precisione che tende alla mania di controllo.

15) parlaci di te associandoti ad:

Mi sento Blu elegante e profonda, profumata di talco come una donna d’altri tempi, potrei essere un libro di Zafon misterioso ma anche ironico, come piatto una crema catalana per la crosta dura in superficie che nasconde un ripieno morbido

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA