Tripla recensione “Un’ultima notte ancora” di Samantha Towle

 

 

 

India Harris non ha avuto una vita facile. Lei e suo fratello Kit sono cresciuti passando da un affidamento all’altro, potendo contare solo sul loro legame. Durante una relazione con l’uomo sbagliato India è rimasta incinta. Decisa a dare a suo figlio la vita che lei non ha mai avuto, si è diplomata con il massimo dei voti. Adesso ha trent’anni ed è una stimata terapista. Leandro Silva era un pilota di Formula Uno sulla cresta dell’onda. Ma, quando un terribile incidente lo ha portato a sfiorare la morte, tutto è cambiato. Dopo dodici mesi di riabilitazione, infatti, il suo corpo è tornato quello di un tempo, ma la testa è altrove. Frustrato e arrabbiato, Leandro annega i suoi demoni nell’alcol. Se non riuscirà a tornare in pista perderà tutto quello che ha faticosamente costruito. E così si ritrova, suo malgrado, in terapia. Nell’ufficio della dottoressa India Harris. Complicare il loro rapporto professionale con un’inspiegabile attrazione non faceva parte dei piani. Ma che succede quando è sbagliato amare la persona giusta?

India è una giovane psicologa con un passato drammatico alle spalle: abbandonata col fratello da piccola, insieme hanno girato per case famiglia fino a che, nell’ultima, uno dei tutori non l’ha sedotta e messa incinta. Ora è adulta e si è creata una posizione lavorativa e una vita, ma non ha più amato nessuno.

Leandro è un famoso automobilista di formula 1, che dopo un grave incidente non riesce più a guidare e passa le giornate a bere e fare sesso con sconosciute.

Ovviamente lei diventerà la sua psicoterapeuta e lo aiuterà a riemergere e fra i due scoppierà inevitabilmente l’amore.

Una bella storia, con un piede nel mondo dei motori e uno nella drammaticità dei minori abusati e usati. Interessanti i personaggi, ben definiti e caratteristici, intensa la scrittura, che cattura dall’inizio alla fine, poco sviluppata la psicologia e i temi importanti che vengono solo accennati.

Consigliato!

Vi ricordate di Leandro? La faccia di schiaffi? Il pilota sexy brasiliano?

Ecco, dimenticate tutto tranne la parte del sexy pilota, qui il nostro caro Leandro cambia, cambia eccome, se dapprima ci ritroviamo un alcolista e svogliato ex pilota, l’ombra dell’uomo che era in passato, in seguito l’amore lo farà cambiare.

“Correre è la mia vita. E’ quello che ho sempre desiderato, l’unica cosa che ero in grao di fare. Non esserve più capace… mi sta uccidendo, lentamente.”

Se avete amato la coppia antecedente i loro drammi e demoni da sconfiggere, questa coppia è da tachicardia.

“Devo riprendere il controllo delle redini e ristabilire i ruoli: Io la psicologa, lui il paziente.” Etica professionale il suo Karma.

“Non sono un cazzo di minorenne incapace di intendere e di volere… Tu non ti sei approfittata di me.”

“Finirla qui” e mettere il punto alla questa strana situazione.

Il passato che ritorna prepotente, il passato che vuole ripetersi.

L’unica pecca del romanzo, il poco spazio al passato e ai drammi, si nominano ma non si sviluppano bene nella trama.

I protaginisti e la storia nel complesso sono abbastanza “appaganti”, il cuore palpita e la passione è sempre il punto di forza del genere e se poi l’epilogo è un pò sofferto anche meglio.

“So bene cosa provo per te… Io ti amo, cazzo. Ti amo così tanto da essere diventato cieco a tutto il resto.”

Eccomi a parlare di questo secondo capitolo della storia contemporary di Leandro, ho scoperto soltanto ora che ci fosse il primo,ho gli occhi a cuore, solo a pensare che posso rimanere ancora appiccicata con questo speciale protagonista. Comunque posso assicurare che leggere da questo punto, non toglie nulla alla conoscenza di Leandro Silva e India Harris, perché il loro incontro avviene proprio a seguito del grave incidente automobilistico, Quindi la dottoressa India, farà di tutto per aiutare il pilota ad uscire dal suo calvario, più mentale che fisico, ma il problema, sarà la forte attrazione che avverrà istantanea tra i due, ma per la morale deontologia e professionale della bellissima dottoressa, porrà dei freni a qualsiasi tipo di avventura possa nascere, oltre quella di medico.
E forse neanche quello.
Ci riuscirà India, ad essere completamente onesta con se stessa e non volere una storia con il problematico pilota?
Sentirà il bisogno di rivedere Leandro?
Ma il brutto passato che India ha lasciato dietro ecco che si presenterà di nuovo, e forse, avrà bisogno di un buon alleato.

Consiglio la lettura a chi ama il genere.

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *