Tripla recensione “Il segreto del nostro amore” di Aurora Rose Reynolds

 

 

 

 

June Mayson e Evan Barrister si sono sposati in segreto poco prima che lui partisse per il campo di addestramento. Evan ha sempre saputo che June era troppo per lui, ma dopo aver avuto un assaggio della vita che avrebbe potuto avere insieme a lei, non vuole lasciarla andare. June, infatti, ha promesso che lo aspetterà e che i suoi sentimenti non cambieranno neppure se messi alla prova dalla distanza.

Ma tutto cambia quando June riceve i documenti da compilare per il divorzio, mentre Evan si trova dall’altra parte dell’oceano.

Con il cuore distrutto, June decide di fare ritorno nella città in cui è nata. E l’ultima persona al mondo che si aspettava di trovare all’improvviso incrocia il suo sguardo: che cosa ci fa lì Evan? Questa volta June non ha nessuna intenzione di lasciarsi ferire di nuovo, anche se ignorare il cuore può essere molto più difficile di quanto pensa.

Carino e con del potenziale, ma non mi ha fatto impazzire. La storia è un po’ confusa, molte sotto storie sembra che inizino, ma non vanno a finire da nessuna parte. Anche il filone principale mi ha in parte delusa perché, a mio avviso, poteva essere sviluppato meglio.

Evan è un reduce di guerra che ha lasciato la giovane moglie perché non si sentiva degno di lei, e questo ci sta, ma non basta dirlo, e ripeterlo per tutto il libro, se non lo riesco a vivere, a respirare attraverso tanti piccoli particolari o qualche racconto commovente dal fronte, se non un brevissimo accenno. Allo stesso modo June è devastata, eppure si getta fra le braccia di un altro ragazzo, che si scopre essere un delinquente, prima arrestato e poi scarcerato senza che lei sospettasse nulla, per poi finire in una bolla d’aria.

Per il resto la storia fra i due ex sposi che si incontrano per caso, si alterna fra tante tenerezze e tanta passione, tuttavia spesso fine a se stessa, e molta incertezza.

Buona invece la scrittura, scorrevole, precisa, puntuale a tratti anche coinvolgente.

Si continua con la serie delle sorelle Mayson, un appuntamento fisso ormai per me.

Ogni suo romanzo istiga quella curiosità per i personaggi successivi e fantastichi su quali, questa volta, la storia sarà incentrata.

In questo troviamo June e la sua tormentata storia d’amore con Evan, un ragazzo misterioso, la ritroviamo dopo il divorzio da quest’ultimo, alle prese con la polizia per l’arresto del suo ultimo ragazzo.

Delusa e amareggiata ritorna nella sua città natale per ricominciare, scoprendo che la sua nuova guardia del corpo altri non è che il suo più grande dolore: Evan.

“L’amore fa schifo. L’amore fa schifo perchè a volte anche quando non vorresti amare una persona, la ami comunque.”

La storia parte proprio da qui, gli eventi passati vengono alla luce tra ricordi e dialoghi dei personaggi, quindi subito ci troviamo ad affrontare quell’amore spezzato, il suo dolore e quella passione mai finita.

Evan e June un fuoco che divampa negli sguardi, una fiamma che arde ancora ma la paura di riprovare quel dolore blocca tutto.

“Io non sono abbastanza per te” quella frase che rimbomba come un cannone, un’esperienza in Afghanistan che amplifica il tutto, il divorzio l’unico modo per autopunirsi, proteggerla da lui stesso, dal suo passato, dal suo inferno dentro, da quella voce che urla “Non ti merito”.

Aurora Rose riesce a trasportarti nei suoi libri come un tornado devasta un villaggio, le emozioni ti immergono, ti sovrastano, non ti resta altro che arrenderti e subire la distruzione di un cuore, la rinascita dell’anima e un lieto fine non proprio così scontato.

I demoni del passato entrano prorompenti nel presente, una famiglia distrutta alle spalle, e un’altra pronta ad accoglierlo, Evan riuscirà a chiudere il suo passato e amare June totalmente?

“Ti amo abbastanza per tutti e due. Non importa se anche tu mi ami o no.”

Le maratone di sesso tirano per le lunghe la storia, gli amplessi, a volte, sono gli unici dialoghi per i protagonisti, ma la storia è bella, Evan è tutto, passionale e protettivo, debole e forte, bello e dannato, inferno e paradiso.

Romanzo ad alto livello erotico, dove i personaggi devono fare i conti con il loro passato mai definitivamente chiuso.

June ha il cuore a pezzi per essere stata lasciata dal suo marito segreto, Evan, ed è reduce da una relazione con un poco di buono.

Evan è dislocato in Afghanistan, i suoi demoni lo tormentano e decide di lasciare June per evitare di trascinarla a fondo con lui.

Ma i loro sentimenti sono tutt’altro che spenti e l’attrazione è dirompente.

Quando Evan si ritrova al cospetto della mai dimenticata ex moglie ha una sola missione: riconquistarla! E farà di tutto affinché June riesca a fidarsi nuovamente di lui.

In questo romanzo i sentimenti sono alla base di tutto, i personaggi sono ben descritti ed è difficile non innamorarsi di questo uomo che da vero maschio alfa protegge, delizia e venera la sua amata.

Le bollenti scene di sesso sono parte integrante della storia che rimane un po’ in sordina, sfocata.

Ritmo narrativo sostenuto che rende la lettura piacevole.

Le femministe si astengano dalla lettura poiché il testosterone, qui, scorre a fiumi.

 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA