Doppia recensione “Bacio reale” di Emma Chase

 

 

 

La principessa Lenora Celeste Beatrice Arabella Pembrook non ha avuto un’infanzia facile. Fin da piccola, infatti, è stata educata per diventare regina. La prima regina di Wessco. Ed è stata incoronata a soli diciannove anni. Grazie al suo fascino, alla sua intelligenza e alla sua autorevolezza, la giovane età non è mai stata un problema. Con una sola eccezione. I suoi consiglieri e l’intero Parlamento, infatti, premono perché si sposi al più presto. E nonostante Lenora non abbia la minima voglia di lanciarsi tra le braccia di un uomo che la desidera solo per il suo ruolo, sa bene che regnare comporta degli obblighi. Anni prima, Edward Langdon Richard Dorian Rourke ha detto addio al suo titolo nobiliare e al suo Paese. Adesso la sua è una vita avventurosa: scala montagne, esplora foreste, assaporando e godendo di ogni istante di libertà. Almeno finché il senso del dovere non lo riporta a casa. Quello che Lenora e Edward non immaginano è che tra i muri di pietra del palazzo reale sta per accadere qualcosa che potrà cambiare per sempre il destino della monarchia. E le loro vite…

Siamo giunti al quinto capitolo della serie ed Emma Chase riesce ancora a farmi innamorare dei suoi protagonisti reali.

In questo capitolo torniamo indietro nel tempo e conosciamo meglio un personaggio che abbiamo già incontrato e, a volte, anche odiato: la fredda regina Lenora, nonna dei primi protagonisti.

La prima regina della storia di Wessco, educata fin da bambina ad essere severa e irreprensibile, forte e razionale. Se è difficile essere un re, con tutte le responsabilità e i doveri che tale ruolo richiede, essere regina lo è ancora di più. E quando tutti premono affinché prenda marito, Lenora non sa che fare se non cedere alla richiesta del suo migliore amico, ma il destino ha in serbo per entrambi un altro futuro.

Entra così in campo Edward, un uomo forte quanto lei, dal carattere burbero e indipendente, un uomo che non ama chiedere e di certo nemmeno inchinarsi a qualcun altro, il classico uomo tutto d’un pezzo, che nella parte del principe consorte non ci si vede per niente.

Molto interessante vedere come la fredda regina che abbiamo già conosciuto in altri volumi sotto sotto abbia un cuore che batte, e batte anche molto forte, e come Edward saprà domarla o farsi domare, ma è poi necessario che uno dei due ceda lo scettro all’altro?

Una bella storia d’amore, brillante e passionale come la Chase ci ha abituati ad amare.

Consigliato!!!

Quinto capitolo di questa saga, e anche questo è un colpo vincente.

Amo i romanzi d’altri tempi, quegli amori combinati per stirpe, per il regno e il cuore che manca qualche battito alla scoperta dell’amore.

“Ogni dinastia ha un inizio. Ogni leggenda comincia da una storia. Questa è la nostra.” Inizia così questo capitolo e ci lascerà di stucco.

Emma Chase è una garanzia, questa saga ne è la prova, dal primo a quest’ultimo romanzo tutti hanno lasciato traccia e scompiglio tra i lettori.

Amore contro potere.

Un matrimonio combinato, la fredda e calcolatrice principessa, l’umile servo fratello del suo migliore amico.

Una passione che si scatena sin dai primi sguardi e la paura di essere solo un intralcio all’esistenza che aveva sempre vissuto.

“Non voglio essere un obbligo. Una promessa da mantenere… Non ti mancherà? Non ti mancherà la libertà, l’avventura?”

Un promessa da mantenere sul letto di morte, una promessa che sigla e anticipa un contratto e un amore ancora da far decollare, senza pregiudizi, senza vincoli.

E se si parlasse di Lezioni D’amore?

“Ti amo, Lenora. Ti amo dal primo istante e ti amerò per sempre. E lo saprai ogni giorno. Ogni giorno.”

E se il destino mettesse lo zampino?

Ecco che l’amore viene rimesso a dura prova ì.

Riuscirà a sfidare la morte?

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *