Segnalazione “Almost in love” di Adriana L. S. Swift

 

 

 

 

 

 

Almost in love, di Adriana L. S. Swift, ed. Babelcube Inc.
Genere: Romance
Pagine: 202
Prezzo: €2,99
Formato: eBook
Data di uscita: 04/11/2018
Link Kobo: https://www.kobo.com/it/it/ebook/almost-in-love-2

Non tutto è come sembrava essere.
Ernest è stato denunciato per molestie e questo lo sta uccidendo.
Lui, che ha sempre preso molto sul serio il suo lavoro e prova un
rispetto infinito per i suoi studenti, si ritrova improvvisamente nei
guai e incolpato di crimini non commessi.
Marta deve scegliere tra credere alla sua amica o ascoltare ciò che le dice il cuore, e inizia a rendersi
conto che la vita non è così semplice come credeva che fosse fino a poco tempo fa. Se salva Ernest
dal carcere, il mondo scoprirà la loro relazione, causando a entrambi molti più problemi. E Marta
non è pronta né fisicamente né mentalmente per una cosa del genere.
Ancora più problemi, più decisioni difficili da prendere, più amore e più odio tra famiglie, dove il
passato comincia a prendere forma quasi fino a sopraffare il presente.

“Non siamo i protagonisti di un film, Marta; questa è la vita reale! Sveglia! Lo capisci?”
Dopo averle gridato queste parole, mi alzo e mi dirigo verso la finestra del soggiorno.
“Ernest,” la sento dire, di nuovo al mio fianco. “Per favore, non farmi questo. Non farmi credere
che…”
“Non sto cercando di farti credere un bel niente. Ti sto dicendo come stanno le cose, nient’altro.”
“Stai dicendo che volevi approfittare di Montse?”
La sua voce ora è quasi un sussurro.
“La situazione mi è sfuggita di mano,” rispondo seccamente, senza guardarla.
“Non è vero,” continua a ripetere come in loop. “Non può essere…”
“Lascia le chiavi all’ingresso quando esci,” mi limito a rispondere.
In questo momento cala un silenzio terribile. Dalla finestra si sente solo il rumore di un cantiere in
lontananza e le conversazioni casuali tra alcuni vicini.
Marta non dice più niente. Getta le chiavi a terra, vicino a me, corre verso la porta e se ne va
sbattendo forte la porta.
Mi lascia da solo, come non mi ero mai sentito prima d’ora.

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA