Review Tour “La cenerentola sbagliata” di Aya Ling

 

 

 

 

 

Quando Kat strappa accidentalmente un vecchio libro illustrato, viene magicamente trasportata nel mondo di Cenerentola – come Katriona, una delle brutte sorellastre! La vita si è capovolta adesso che è una signora nobile di nascita e deve imparare come sopravvivere alla stagione mondana, compreso passare attraverso la porta indossando una gonna con un enorme cerchio di metallo. Per tornare indietro, dovrà completare la storia, dritta fino al lieto fine, ma tutto sembra essere a suo sfavore: l’altra sorellastra è bella da impazzire, la fata madrina è introvabile e il principe, nonostante sia incredibilmente sexy, detesta apertamente i balli. Potrà mai tornare nel mondo attuale?

Una favola moderna, una favola con la protagonista “sbagliata”.

Kat nel mondo moderno e attuale, Katriona nella sua reincarnazione nella fiaba, ne vedremo delle belle.

Mi sono imbattuta in questo romanzo quasi per caso, immaginavo la solita fiaba di Cenerentola rivisitata in chiave moderna, invece ti ritrovi una ragazza quasi diciottenne, che viene trasportata nel mondo della fantasia, nelle vesti di antagonista con il suo modo maldestro e goffo e la trama magicamente diventa divertente ed ironica.

La sua unica missione è completare la fiaba, ricomporre tutti i pezzi mancanti, portare Cenerentola al ballo con l’aiuto della madrina, portare la storia al vissero felici e contenti, solo allora potrà ritornare nel suo mondo.

Ma la fortuna di Kat non gira nel verso giusto.

Katriona è una delle due sorellastre, Cenentola non si palesa nell’immediato, della madrina nessuna traccia, un principe che ama la solitudine, i libri e il giardinaggio, e per completare il quadro, l’altra sorellastra sembra una delle modelle di Victoria Secrets.

E se Elle, la Cenerentola della situazione, si innamorasse del cugino del principe?

Le carte questa volta sembrano mescolate male, niente va per il verso giusto.

E se il principe cede al fascino della ragazza ribelle, diversa e sicura di sé?

La favola ti scorre sotto gli occhi con l’alternanza di risate a momenti tristi, una Kat perennemente in castigo per i suoi modi, l’inizio della stagione, la ricerca della proposta del matrimonio, una fabbrica che sfrutta i bambini, una proposta di legge, articoli sul giornale locale, e Katriona, che senza volerlo, attira l’attenzione del principe ereditario.

“L’ultima cosa che desidero è innamorarmi di qualche attraente emulatore di Mr Darcy qui nel mondo della fantasia.”

Tutto sembra sbagliato, tutto va per il verso sbagliato, lei non deve essere Cenerentola “Io sono la sorellastra brutta? il principe non si innamora della sorellastra, è così sbagliato. Come farò mai a tornare nel mondo moderno?”.

Ci ritroveremo a ridere alle conversazioni tra Katriona e Krev il folletto dispettoso, le sue lezioni di bon ton e di etichetta e la ricerca della madrina maldestra Meg, ci ritroveremo, anche, a lottare per i diritti inviolabili di libertà e le condizioni disumane di lavoro in fabbrica.

Kat riuscirà ad uscire dal suo guscio, ad imporre il suo carattere ribelle, a fare valere le sue idee di innovazione?

Divertente lettura, che ti trascina volente o dolente nel mondo della fantasia, una fiaba diversa dal solito, dove il lieto fine, seppur forzato dalla sorellastra, non prenderà la giusta direzione e non farà altro che esaltare i veri sentimenti.

La Cenerentola sbagliata è il libro giusto per far volare la fantasia, e ti ritrovi a tifare per la ribelle sorellastra non pensando alla povera Cenerentola e a cercare la scarpetta giusta per Katriona.

Consigliatissimo.

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA