Review Tour di “Fiore nel fango” di Ilari C.

 

 

 

 

 

 

New York, giugno 2018. Dominic è un agente italo-americano sotto copertura, deciso a smantellare i traffici della famiglia mafiosa più potente di New York. Grazie alle sue abilità e alle discordie tra i clan riesce a entrare nelle grazie e nella casa del boss. Il suo unico obiettivo è scoprire la destinazione del prossimo carico di droga, ma tra i compiti che il boss gli assegna c‘è anche quello di proteggere Santi, il suo ultimo figlio.

Santi è come un fiore nato nel fango, lontano dagli interessi e dalla spietatezza di suo padre, ed è un imprevisto che Dominic non aveva messo in conto. Alla vigilia di un’importante riunione dei clan Dominic si troverà suo malgrado davanti a una scelta: sacrificherà anni di lavoro e la sua precedente relazione per una nuova pericolosa passione?

Cartagena de las Indias, giugno 2019. Dopo la fatale riunione dei clan che ha decretato la rovina della sua famiglia, Santi è caduto nelle mani di un potente boss locale, Carlos. Costretto a frequentare gli uomini con cui Carlos vuole entrare in affari, Santi ha perso ogni speranza di essere felice. L’amore gli ha inferto ferite profonde e un sacrificio estremo. Potrà mai perdonare l’uomo che gli ha mentito e che ha tramato per distruggere la sua famiglia?

Può sopravvivere l’amore se è come un fiore nato nel fango?

Fiore nel fango è un MM romance che per via delle scene descritte e dei temi trattati è adatto a un pubblico adulto.

Hi lettrici e lettori Sale e Pepe, 

Oggi vi parlo del libro “Fiore nel fango” di Ilari C.

Questa è la mia prima esperienza di lettura con questa autrice, non avevo mai letto nulla di suo ed ero molto interessata alla trama mafia romance in chiave MM. Purtroppo, però, non sono rimasta soddisfatta al 100% da questo primo incontro con la sua penna. 

Quello che mi è mancato più di tutto è stato proprio il contrasto tra omosessualità e mondo mafioso, che era, secondo me, uno degli aspetti più delicati e importanti e che  invece passa molto in sordina, anzi, direi che viene proprio accettato quasi senza problemi. 

 

Non posso dire che la costruzione del mondo mafioso sia sbagliata, perché in realtà i personaggi di questo ambiente sono costruiti tutti abbastanza bene, così come lo è il contesto in generale, ma, a mio parere, è il rapporto tra questi due elementi a non funzionare e la scelta, perché credo sia stato proprio il non approfondire questo aspetto, e purtroppo non mi è piaciuta più di tanto.

Parliamo anche dei personaggi, come ho accennato sopra: ho trovato caratterizzati meglio i “cattivi” rispetto ai due personaggi principali. Mi spiego meglio, i due protagonisti, Santi e Dominic, sono descritti in maniera leggermente “incompleta” e in certi punti forzata, un po’ come in alcune parti mi è sembrato anche lo sviluppo della loro relazione.

Infatti, il rapporto tra loro, anche se ha alla base un’evidente chimica, mi è sembrato troppo veloce in certi punti, manca insomma quello sviluppo dei sentimenti che crescono pian piano, che vista la situazione mi sarei aspettata, questo non significa però che non abbia apprezzato del tutto loro come coppia, anzi. 

A livello di struttura dividerei il libro in due parti, una prima parte, dove inizia la loro relazione con  nel mezzo una rottura drammatica e poi una seconda parte dove abbiamo un ri-innamoramento/nuovo incontro. Quest’ultima, avendo questo cambio nelle dinamiche, da’ un ritmo diverso e anche lo stile sembra cambiare in relazione alle nuove, devo dire che forse l’ho apprezzata di più. 

In generale lo stile dell’autrice non mi è dispiaciuto, risulta leggibilissimo e scorrevole, per cui  sono riuscita a leggere il libro molto velocemente, anche se, e questo vorrei sottolinearlo per i lettori più sensibili, il libro ha una forte componente di violenza in tutte le sue forme per cui non è una lettura “soft”. 

Sarei tentata di dire che le premesse per una storia davvero bella c’erano tutte ma, secondo me, non è stato sviluppato al meglio il tutto, mi spiace molto, ma sono sicura che in futuro riproverò a dare una seconda occasione all’autrice.

firma Claudia

 113 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA