Review Tour “Buon compleanno” di Sara Pelizzari

 

 

 

 

“Scrivo da sempre, amo imprimere su carta ciò che sento; inizialmente lo facevo solo per me stessa, è stato un modo per allontanare l’ansia, per sconfiggere la paura. Scrivevo a ruota libera frasi e pensieri, cercando in questo modo di esternare i miei sentimenti. Poi ho deciso di provare a realizzare il mio sogno e sono felice di esserci riuscita; amo i libri, adoro leggerli per evadere dalla realtà e abitare ogni volta una nuova vita, adoro scriverli perché mi permettono di emozionare ed emozionarmi. Non pensavo di farcela, quando mi sono lanciata in questo progetto ero titubante e incerta, ma sapevo anche che dovevo dare voce alle emozioni. Dopo tanti anni, tanti Buon compleanno senza risposta, ho sentito che era giunto il momento di abbattere quel muro di silenzio e indifferenza che è tanto fragile quanto indistruttibile…”È alle pagine bianche che si affidano pensieri profondi, ricordi dolorosi, segreti inconfessabili e racchiuderli in un libro è un modo per esternare emozioni personali che nessuno conosce, ma che hanno bisogno di essere raccontate.Ciò che unisce e divide Martina e Christian è il confine indefinito tra amicizia e amore. Rispettarlo o lasciarsi andare equivale a camminare in equilibrio precario su quella linea immaginaria, tra la voglia di rischiare e la paura di rovinare tutto.Eppure, anni dopo, può davvero bastare scrivere la parola “fine” per dimenticare un sentimento così profondo e mai davvero archiviato?

C’è un confine tra amicizia e amore?

Si riesce a capire quando si invade lo spazio di un cuore?

Questo romanzo ha il sapore dolce amaro, come il caffè amaro dopo una fetta di torta. Amicizia contro amore, o forse amore contro amicizia. Un confine invalicabile e la paura di perdere quel cuore e quell’affetto blocca tutto.

Un romanzo dentro ad un romanzo, una sorta di autobiografia, una storia così reale che non capisci quando inizia il racconto dell’autrice, la vita “irreale” della protagonista e i semplici destinatari delle lettere.

Un bel libro, assolutamente da leggere. Ho sperato fino alla fine, ho sperato in quei sentimenti così genuini, ho amato Martina, Christian, Alessandro e Camilla. Un doppio epilogo ma una sola fine.

“Hai trovato la tua isola felice, sono orgoglioso di te. Il tuo amico per sempre!”

“Un mio caro amico mi ha detto che c’è un momento per ogni cosa. E quello della nostra amicizia è stato davvero speciale. Ti abbraccio forte. La tua amica per sempre.”

Sentimenti profondi che oltrepassano lo spazio e il tempo e che rimanendo dentro al cuore riescono a rilasciare ancora quel tenue calore e sorridere tra una lacrima di ricordi.

La nostra votazione

Pubblicato

in

,

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *