Review Party “Tu non sei me” di Leta Blake

 

 

 

 

 

Segui Peter nell’estate dopo il suo ultimo anno di liceo, tra nuovi inizi, nuove amicizie e vecchi pesi sulle spalle.

Dopo un ultimo anno movimentato, Peter Mandel ha solo bisogno di staccare la spina. È l’estate del 1991, e la relazione segreta con il suo “migliore amico”, Adam Algedi, è in stallo, grazie alla partenza di quest’ultimo per l’Italia, dove va a trascorrere le vacanze. Alle soglie dell’età adulta, Peter ha solo un paio di mesi per scoprire chi è veramente senza Adam al suo fianco.

Ecco che entra in scena Daniel McPeak, un ragazzo più grande e responsabile, con una combriccola di amici gay e un’attrazione spietata per Peter. Trascinato nella novità dei gay club, Peter si imbarca in un viaggio tra nuove esperienze, buone e cattive, che lo porteranno in una stanza d’albergo e lo spingeranno a fare un’ultima scelta.

Ma Adam tornerà comunque, e ci sono delle promesse da mantenere. Mentre l’autunno si avvicina e il college lo aspetta, riuscirà Peter a liberarsi dalle catene contorte del primo amore? E qual è il vero ruolo di Daniel nella sua vita? È una piccola tentazione, o qualcosa di più?

Posso iniziare la recensione dicendo…TEAM DANIEL TUTTA LA VITA? Non so se posso oppure no, ma ormai l’ho detto.

Inizio con il dirvi che questo libro per me è stato una sofferenza, in senso positivo ovviamente, ma sempre sofferenza è. Penso di aver provato ogni tipo di emozione esistente sulla terra, dalla gioia alla rabbia, dall’amore al dolore, passando per l’odio profondo e la felicità.

Non è un libro facile, parla di argomenti spinosi come l’HIV e l’AIDS, argomenti che per molte persone sono ancora taboo, malattie che purtroppo esistono e vanno affrontate.

Il libro ti scorre sotto gli occhi e più di una volta mi sono chiesta se sarei riuscita ad arrivare alla fine senza strapparmi i capelli. Non sono riuscita a capire il comportamento di Peter per buona parte del libro, perché per quanto io sia una sognatrice inguaribile, tutto ha un limite. Essere la ruota di scorta, essere trattato come oggetto sessuale e continuare a dire di amare quella persona per me è inconcepibile.

Ho sognato, ho sperato e ho pianto. Ho fatto il tifo per Peter e Daniel fin dalle prime pagine e nonostante l’autrice ci abbia fatto vedere la luce in fondo al tunnel non sono poi così sicura di cosa possa succedere nei prossimi libri.

A dire la verità, ho quasi paura di scoprirlo.

Ben scritto, scorrevole ed emozionante. Emozionante nel senso più ampio della parola, perché la Blake è capace di strapparvi il cuore dalla cassa toracica.

Non vedo l’ora di continuare la serie e se fossi in voi non me la perderei per niente al mondo.

SENSUALITA’:

RECENSIONE A CURA DI:

EDITING A CURA DI:

 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA