Review Party “The List” di Florian Dennisso

 

 

 

Quattro nomi su una lista.
Quattro vittime sconosciute.
Una confessione non del tutto convincente.

Il sergente Maxime Monceau, specialista in linguaggio non verbale, viene incaricato di indagare su un mistero che ha messo l’unità investigativa della polizia in un vicolo cieco. Uno strano uomo si è consegnato alla centrale, accusandosi di omicidio.
Il tempo scorre e, senza prove o vittime, questo sospettato potrebbe essere liberato e continuare con la sua follia omicida.
Sembra esserci solo una cosa certa: una lista.

 

Romanzo giallo dal sapore classico che ricorda molto, nello stile e nelle atmosfere, i grandi classici noir francesi.

Personalmente preferisco altri generi, uno fra tutti lo stile inglese della regina del giallo, la grande Agatha Christie, ma anche il noir ammetto che mi affascina sempre.

Il romanzo si apre in maniera atipica: un uomo si presenta in gendarmeria e confessa di aver ucciso 4 persone. Le indagini partono immediatamente non senza intoppi. L’uomo infatti sembra preda di una qualche sostanza che non gli permette di essere lucido e di fornire ulteriori elementi utili se non i nomi delle sue vittime, una sorta di lista.

Maxime Moureau è il protagonista ed è uno dei gendarmi incaricati di fare luce. È un uomo particolare, al punto che sembra lui stesso nascondere qualcosa. Il suo passato si intreccia più volte con ciò che emerge dalle indagini e la nebbia intorno alla lista si infittisce sempre più.

Storia interessante, ricca di suspence, ben costruita e sviluppata e con un epilogo non scontato.

Consigliato agli amanti del genere!

 

 

firma Claudia

 88 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *