Review Party “Lo spazio tra di noi” di Andretta Baldanza

“Quando sono arrivato ero solo un esploratore.
Poi il dolore, l’amore, la gioia, la paura, mi hanno cambiato.
Qui, tra di voi, sono diventato un uomo.
E non voglio mai più essere nient’altro
Io sono Malcom MacDubh.”
Cosa vuol dire essere un uomo? Cosa vuol dire provare emozioni profonde e a volte violente come l’amore o la paura, la passione o il dolore? Sono sufficienti per potersi definire veramente e pienamente umani? A queste domande dovrà rispondere Malcom, appartenente a una razza aliena, giunto sulla Terra per una semplice missione esplorativa che si trasformerà in qualcosa di molto più complesso.
Grazie all’incontro con Caylin, una donna particolare nel cui passato c’è un efferato delitto, Malcom compirà un difficile viaggio all’interno di sé stesso dal quale emergerà cambiato per sempre, arrivando a modificare la propria identità e tutto ciò che credeva di sapere sulla vita.
Mi ha stupita!!! Questo libro per me è la classica eccezione che conferma la regola!!! Non amo i libri dove ci sono troppe sfumature di generi diversi, quella che potrebbe essere una bella sfida di solito si rivela un triste minestrone, ma non è questo il caso!!! Il nostro protagonista è Malcom, un’entità luminosa che viaggia nell’universo per studiare le diverse forme di vita e lo fa prendendo le loro sembianze!!! La destinazione di questo viaggio è la terra e lo studio degli esseri umani e per Malcom sarà un’esperienza molto più che intenza!!!
Nella cornice della splendida Scozia, accompagnato dai suoi compagni di esplorazione, Malcom scoprirà la miriade di emozioni e sensazioni proprie dell’essere umano, tra cui la più potente e totalizzante, l’amore!!! A rubargli il cuore è Caylin, una ragazza con un bagaglio importante alle spalle!!! In tutto questo non manca anche la sfumatura del giallo, in un susseguirsi di scene che tengono altissima l’attenzione del lettore.
Come detto all’inizio mi ha stupita l’abilità dell’autrice nel bilanciare in maniera sapiente diverse sfumature! Si conferma invece l’ottimo uso della che L’autrice fa della lingua italiana, donando al romanzo una fluidità e una scorrevolezza che rendono piacevole la lettura, ma senza che lo stile e la cura nella scelta delle parole ne risenta!!!
Consigliatissimo!!!!

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA