Review party “La seduzione del proibito” di Ester Ashton

 

 

 

Jay Hunt ex pilota aveva tutto: fama, ricchezza, un matrimonio felice e una moglie che amava. Ma quella vita perfetta si rivela essere un fragile castello di carte e ben presto si rende conto che tutto ciò che ha sempre creduto unirli, in realtà era solo un’illusione.

Ava Jenkins lavora come stagista al Denver post, ha una vita felice e dei genitori che adora, ma un incidente distrugge quella felicità e la catapulta in qualcosa di pericoloso.

L’incontro con Jay non sarà idilliaco, ma l’attrazione che sentono è forte. Riusciranno a resisterle o soccomberanno facendosi sedurre dal proibito?

Un segreto non rivelato, il passato che bussa alla porta e una minaccia incombente, turberanno le loro vite, tutto questo li unirà o li farà dividere per sempre?

**N O N   A U T O C O N C L U S I V O**

Wow…dopo non so quanto tempo, sono tornata a leggere un erotico. Scelta azzeccata? Assolutamente sì, perchè per qualche ora ho avuto il piacere di avere tra le mani un libro in grado di farti estraniare dalla vita reale, di regalarti momenti davvero bollenti, ma soprattutto in grado di farti immergere nella storia e farti concentrare solo ed esclusivamente sul lato suspance della trama. Ebben sì, non parliamo solo del classico erotico dove il sesso fa da padrone alla storia e dove l’attenzione del lettore è centrata solo sul lato erotico, ma parliamo di un erotico, dove il lettore viene catapultato in una situazione di pericolo legato alla corruzione.

Non starò a spiegarvi la trama, perchè per quello, dovete leggere assolutamente il libro, ma vi dirò che il mix di sesso bollente e panico per determinate vicende, vi terranno incollate alle pagine.

Due protagonisti sicuramente di livello. Un maschio con la M maiuscola che prende ciò che vuole e una donna “diversa” da ciò che siamo abituati a leggere. Una donna con un carattere forte, determinata e sexy. Due ragazzi con un bagaglio sulle spalle non facile da sopportare, un bagaglio fatto di passato, cose taciute, ma soprattutto fatto di un’incognita gigantesca… Il futuro.

Avendo letto la trama, sapevo perfettamente come sarebbe stato il finale, ma ciò che non mi aspettavo era la smania che mi ha lasciato addosso non sapere come andrà a finire. Quando leggo che un libro non è autoconclusivo me ne faccio una ragione, solo poche volte mi è capitato (come questa) di non riuscire ad aspettare e cercare spoiler da ogni fonte disponibile.

La scrittura è semplice, quasi “elementare” direi, ed è proprio questo il punto di forza del libro. Si legge senza problemi, senza troppi pensieri e con estrema facilità.

Ora ho solo una domanda… A quando il prossimo?

 380 total views,  2 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA