Review Party “La casa di incubi e stelle” di Chiara Casalini

 

Simone si è costruito una nuova vita a Las Vegas assieme a Sonia, combattendo nel circuito MMA. È lei, però, a riportarlo in Italia per il funerale del padre, che ha segnato in modo indelebile la loro esistenza. In un anonimo paese di provincia, un passato di violenza e criminalità tormenta il protagonista, bussando alla porta con un nome e un regalo. Sonia scoprirà la vita da cui Simone l’ha sempre tenuta lontana, come fratello acquisito prima e come amante poi.
In bilico tra distruzione e rinascita, tra dipendenza e ossessione, a cosa li condannerà ancora il destino?

DISCLAIMER: Il romanzo contiene scene e linguaggio espliciti. La lettura è consigliata a un pubblico adulto e consapevole.

Dopo un sacco di romance, direi che qualcosa di più spinto mi serviva. Ne avevo proprio bisogno.

Avevo sentito parlare un sacco di volte della Casalini, ma non avevo mai letto nulla di suo. Mi ero imbattuta in diverse recensioni super entusiaste, ma purtroppo, per mancanza di tempo, non sono mai riuscita a prendere in mano qualcosa di suo… Fino ad ora…

Volete sapere una cosa? Inutile girargi intorno, dopo aver letto il libro, concordo pienamente con le voci e con le parole che avevo letto da altre colleghe blogger.

Parto con il dirvi che lo stile dell’autrice è adatto a tutti i lettori. Scorrevole, curato, semplice, ma mai banale. Un lessico che fa sentire il lettore a suo agio, ma soprattutto, una scrittura che raggiunge non solo gli occhi, ma anche il cuore.

Passiamo ora al libro. Ho divorato le pagine una dopo l’altra, fino alla parola fine, perchè dovevo capire, ero assetata di notizie, di dettagli e soprattutto di emozioni.

Una storia non facile, sicuramente non adatta a chi ha vedute ristrette, una storia che va capita, compresa e accettata. Due ragazzi, un cognome maledetto, due infanzie distrutte e un futuro incerto. Può l’amore arrivare in un’anima nera? Buio e luce… Un contrasto che ci accompagna sempre durante la lettura. La paura di contaminare la luce, la paura di non essere mai abbastanza, il terrore di essere stati contaminati dalla melma e non riuscire più a venirne fuori.

Ho fatto un giro sulla giostra delle emozioni durante tutta la lettura, lacrime, tenerezza, dolore e paura… E infine, l’amore, quello vero, quello puro, quello che ti attanaglia il cuore e non ti lascia andare.

Un libro che ho adorato, perchè nonostante ci siano le nuvole, le stelle torneranno sempre a brillare…

 

 

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *