Review Party “I colori dell’aurora” di Mya McKenzie

 

 

 

 

 

 

Titolo                             I colori dell’Aurora

Autore                           Mya McKenzie

Genere                          Narrativa rosa

Serie                              Volume unico autoconclusivo

Numero di pg                225

Formati                         cartaceo / ebook

Prezzo                           9,99€ / 2,99€  (in offerta a 0,99€ fino al 18 gennaio)

Pubblicazione                Self publisher

Data di pubblicazione   16 gennaio 2019

Link d’acquisto              

Booktrailer                    

 

Tutto ciò che volevo era un’occasione di riscatto, ma il mio sogno si è infranto tra rocce e mare.

Ora sono bloccato qui. Incastrato tra passato e futuro, in sospeso tra ragione e desiderio.

Intrappolato tra il ricordo di coloro che ho amato e il sorriso di chi mi ha rubato il cuore.

So che dovrei andare, qui non c’è futuro per me, eppure quando stiamo insieme i frammenti della mia vita sembrano ricomporsi.

Ogni volta che la guardo vedo calore, luce, voglia di vivere.

Ogni volta che la sfioro sembra che tutto possa azzerarsi.

Ogni volta che la respiro ho la sensazione che sia proprio questo il posto a cui ero destinato.

Ed è un vero peccato, perché io sono un gran casino e lei invece… beh, lei è semplicemente Aurora.

 

Due parole da parte di Mya

I colori dell’Aurora è per me un romanzo speciale. Non solo è l’unico ad avere un titolo in italiano, è anche uno di quei romanzi che mi toccano da vicino, ambientati in una location a me molto cara, nei luoghi in cui sono cresciuta e vivo tuttora.

Se ciò non bastasse a rendermelo caro, oggi ho anche un motivo in più: I colori dell’Aurora è il decimo romanzo pubblicato in poco più di quattro anni di attività.

In quattro anni sono cambiate molte cose. È maturato il mio modo di scrivere, l’attenzione ai dettagli, la consapevolezza che da soli non si può e non si deve fare tutto. Molte sono state le persone che mi hanno dato una mano, che hanno percorso insieme a me un pezzo di cammino, che mi hanno fatta sentire a casa.

E se sono ancora qui a scrivere per me e per voi, il merito è tutto vostro: dei lettori, che mi fanno sentire la propria vicinanza, ma anche delle preziosissime beta reader, degli editor, dei graphics designer e delle onnipresenti blogger, che con la loro professionalità e dedizione riescono a far arrivare i miei romanzi a un pubblico vastissimo.

Perciò vi ringrazio per essermi state vicino, per gli abbracci e le pacche sulle spalle quando gli ostacoli sembravano insuperabili, per le ore piccole a cui vi ho praticamente costretto, per le parole che avete speso per me e i miei romanzi.

GRAZIE di cuore a ognuna di voi.

Una storia non comune questa che parla di speranza, di coraggio e di amore.

Mya espone in maniera così delicata l’immigrazione e l’integrazione, volteggia leggiadra come una farfalla su un tema molto delicato e attuale.

Aurora giovane ragazza di un paesino in provincia di Padova incontra un giorno per caso sull’autobus Ismael, un giovane immigrato, tra di loro nasce una sincera stima e amicizia. Eventi fortuiti faranno incontrare nuovamente i due giovani ed inizia così il percorso verso nuovi sentimenti.

L’amore è nell’aria, ma la diversità tra di loro impone dei confini invalicabili.

La certezza che fa paura “mi sono innamorata di un migrante”.

Si può vedere aldilà del colore? Si può vivere un sentimento allo scoperto, seppur criticato?

Aurora ed Ismael, diversi nel passato, diversi nel colore, diversi nella cultura, ma con il cuore che va nella stessa direzione.

“Tu sei come il sole per me. Mi hai riportato alla vita, ma so che starti troppo vicino potrebbe essermi fatale…”, “Quando c’è lei, il mondo non è più un posto buio e pericoloso, è solo un luogo in cui c’è sempre luce”.

Qualcosa del loro passato che li accomuna, due Paesi distanti nella cultura, una famiglia che si oppone, una città in rivolta.

Quante sfaccettature ha l’amore? Quante distanze? Quanti ostacoli?

“Io e te siamo diversi Aurora, come il giorno e la notte. Tu sei bella e candida, come un angelo, io sono irrimediabilmente macchiato”.

E come sempre, un passato non superato, un peccato non espiato, può mettere a repentaglio anche il cuore.

Ottimo romanzo dal sapore attuale e moderno, una principessa e un principe migrante alla ricerca di sé stessi e di accettazione, un amore con un ostacolo che va ben oltre a loro.

Emozionante, gentile, delicato, un sussurro che fa eco nel cuore.

SENSUALITA’: 

RECENSIONE A CURA DI: 

EDITING A CURA DI: 

Mya è nata nelle campagne del Polesine nella primavera del 1977, ma si è trasferita con il marito e i due figli in una piccola cittadina ai piedi dei Colli Euganei.    

Lettrice appassionata di gialli e thriller fin dalla giovane età, ha collezionato bibliografie quasi complete dei suoi autori preferiti, come S. King, W. Smith, L. Child e D. Koontz.

Nonostante prediliga perdersi tra le pagine di un avvincente giallo, Mya preferisce scrivere in rosa. Il suo primo romance è stato iniziato ai tempi dell’università, ma è riuscita a terminarlo molto tempo dopo. Da quel giorno, conquistata da una viscerale passione per la scrittura, non ha più smesso di creare nuove storie.

I suoi romanzi sono quasi esclusivamente ambientati negli Stati Uniti e il titolo in lingua inglese è una peculiarità che li accomuna tutti. Fa eccezione proprio questo romanzo che è stato ambientato esclusivamente in Italia.

 

 

 

 451 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA