Review Party “Forse eri tu il mio destino” di Michela Soprano

 

 

 

I sogni son desideri.

Diventare un medico degno del cognome di famiglia per Ollie significa tutto. Suo padre le trasmise la passione e la dedizione per il suo lavoro fin da quando era solo una bambina. Impegno e sacrificio la porteranno ad indossare il tanto ambito camice bianco. A soli 28 anni dimostra le sue capacità, la sua prontezza di reagire a casi difficili e ad ottenere una collaborazione nell’ospedale più famoso di New York.

Gli odori di casa, i colori, le persone, i suoi affetti, tutto le mancherà della sua amata Italia ed è per questo che non vede l’ora di riprendere il volo, ma qualcosa o meglio qualcuno le darà un motivo per rimanere. Duncan Kay non è solo il chirurgo di traumatologia bello e scostante nonché suo collega, ma diventerà colui che trasformerà Ollie da ragazza timida, un po’ adolescenziale a donna sicura di sè. Insieme a Duncan toccherà le vette dell’erotismo, della passione, scoprirà quanto potente sia l’attrazione. Il destino però, come in passato, proprio nei momenti più belli e sereni colpirà la sua vita in maniera brusca e inaspettata. Riuscirà a tessere un destino tutto suo? Ollie sarà in grado di andare oltre la razionalità e lasciarsi trasportare dall’emotività e dai suoi sentimenti per cominciare a vivere sul serio?

Romantico e sensuale, emotivamente sconvolgente.

Una lettura che ti appaga.

Un amore sul luogo di lavoro, tra corsie di emergenza, operazioni salvavita, sale operatorie e camici bianchi.

Due dottori, uno donnaiolo, l’altra dedita alla professione.

Ollie ha lottato nella sua vita per emergere nel lavoro, per togliersi di dosso l’etichetta di “raccomandata”. Rimasta sola in tenera età, ha fatto di tutto per realizzare il sogno di diventare medico come il padre. Trasferita negli USA, inizia la sua carriera nel tram tram statunitense, sopraggiunge però un intoppo: l’incontro con l’amore.

Michela ha saputo incantare il lettore, con l’iniziale ingenuità della protagonista e il puro erotismo in seguito, passando tra i ricordi di Ollie e lo sconvolgimento emotivo. È riuscita a toccare le corde del cuore con una velocità assurda, ma non è tutto oro quel che luccica; alcuni segreti si celano sotto le spoglie, e il passato è sempre in agguato.

Si va avanti con un tira e molla da parte dei protagonisti per gran parte del libro, fino ad acquisire quella fiducia di coppia che negli ultimi passi verrà a mancare.

Non si ha adrenalina, non si hanno intrighi, ma solo unicamente amore e ricordi.

Molto spesso all’inizio del capitolo si ripeteva le situazioni del capitolo precedente sotto un altro punto di vista, questo ha rallentato il ritmo in alcuni tratti, rischiando di tediare il lettore, ma per il resto scorre abbastanza velocemente e la storia merita.

 153 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA