Review Party “Fall in love with the boss” di Maria Cristina D’amico

 

 

 

Corea del Sud. Il sogno di Kim NaNa è quello di diventare una segretaria di direzione ma non ama fare gli straordinari, in quanto persona pigra, o come ama definirsi “a risparmio energetico”.

Al contrario, Park JaeChan è un tipo dinamico; è un chaebol di terza generazione cui sta stretto questo titolo. L’ultimo dei suoi desideri è, infatti, quello di sedersi in un ufficio tutto il giorno, il suo sogno è sfondare con la band da lui creata insieme ai suoi amici, i NEXT.

Cosa succederà quando le strade lavorative di NaNa e JaeChan si incontreranno? Soprattutto dopo un evento particolarmente imbarazzante che li ha coinvolti qualche giorno prima…

Un libro che fa molto drama coreano, la semplicità della storia e dello svolgimento della trama senza troppi sconvolgimenti emotivi me l’hanno ricordato in buona parte.

Semplici e diretti, questi sono gli aggettivi che più contraddistinguono i personaggi della storia appena letta.

Un clichè tipico di romanzo romanzo, lei la segretaria lui il boss.

Non si hanno grossi colpi di scena ma una lenta crescita dei sentimenti, qualche piccola chicca messa qua e là nel romanzo lo arricchisce e lo completa.

Lettura scorrevole, senza troppe pretese, ma con una forte inclinazione nei sentimenti genuini, la passione che non viene esaltata all’ennesima potenza e quella dolcezza e quel velo di mistero che aleggia intorno alla storia.

Lui batterista del più famoso gruppo del momento, incastrato da un nonno despota nel ruolo di CEO si ritroverà a contrastare dei sentimenti del tutto sconosciuti per la sua segretaria.

Un libro da scoprire.

ELEONORA

 79 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA