Review Party “Curvy Love” di Lia Carnevale

 

Rosy è pigra, odia la palestra e anche i suoi chili di troppo, ma ama i dolci di cui non può fare a meno. Quando Adrian la stringe tra le braccia e la fa sua, non può crederci. Lui è davvero troppo per lei: aspetto nordico, occhi azzurri, fisico prestante. L’uomo più attraente che abbia mai conosciuto. Anche se non si sente alla sua altezza, e ha bisogno di superare le proprie paure e i propri limiti, decide per la prima volta di darsi una chance per vivere qualcosa di profondo con la persona di cui si è innamorata. Ma i suoi piani verranno sconvolti quando scoprirà che Adrian non è sincero come credeva…

Il suo corpo tondo le sembra una condanna. Reagire alla devastazione che il vuoto di lui le ha lasciato non è semplice, soprattutto perché deve imparare la lezione più difficile: amarsi per amare ed essere accettati.

Uno di quei pochissimi libri che abbia letto dove i protagonisti, in questo caso la protagonista, non veste taglia 38-40, non incarna la perfezione fatta persona, ma semplicemente umana, non perfetta nelle forme ma armoniosa.

Pigra, di buona forchetta, allegra, ingenua, dipendente dalle emozioni, Rosy per una volta si lascia andare, si abbandona alla passione del momento, una notte all’insegna della passione e un risveglio amaro come il fiele.

“Non credo all’amore o, meglio, non credo di essere capace di amare, semplicemente perchè non come si fa”. Lei che fin da piccola non ha vissuto nell’amore, non ha visto due occhi innamorati, due sguardi complici, lei che di avventure, di scopamici vive, senza nessun legame, lei che per la prima volta inizia a sentire il suo cuore battere e rispondere all’eco dell’amore con la persona sbagliata.

E se fosse lei quella sbagliata?

Se fosse lei quella non degna? Non adatta a quel mondo?

Un bel romanzo, spiritoso, genuino, cinico e reale, un romanzo che parla dei sentimenti in primis, dell’imperfezione dell’amore, di due cuori perfetti insieme.

“E’ Questo che si prova a essere innamorati? – Cosa senti amore mio? – Un cuore impazzito, un’anima fragile, un cervello drogato e una fottuta paura. – Credo che questi siano i primi sintomi.”

Ecco la descrizione dell’amore, pazzia, fragilità, paura, droga.

Non è mai troppo tardi per l’amore, è solo un momento perfetto.

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA