Review Party “Adrenalina- Swiss Legends #4” di Carmen Weiz

 

 

 

Più grande è il Male, più mortale è il gioco.

L’agente speciale Sophie Nowack è ancora in fase di recupero, sia fisico sia mentale dopo suo ultimo incarico, nella Foresta Nera, quando viene chiamata d’urgenza alla sede della Fedpol.

La reporter Gabriella Sanchez, figlia dell’Anchorman della SRF, la principale emittente della televisione Svizzera, è stata rapita e il sequestratore chiede di trattare esclusivamente con lei.

Mentre Sophie, con l’aiuto di una squadra speciale, batte ogni pista, qualcuno che ha tutte le risposte la insegue, sempre un passo in avanti e più determinato che mai a metterla in ginocchio in una spietata resa dei conti. Molto presto, sia per Sophie, sia per il pluriomicida, la verità che li sta soffocando scenderà su di loro come una rivelazione punitiva.

Il caleidoscopio di sentimenti che Sophie sta provando, lo stesso che, se provato al momento giusto, potrebbe portare luce nell’oscurità in cui vive, arriva invece con una potenza devastante, e quando tutto intorno a lei minaccia di crollare, chi riuscirà a salvarla da se stessa?

 

Avresti il coraggio di guardare, a ogni un sussulto del cuore, delle realtà sinistre e sconosciute, se dietro di loro si celasse l’abisso?

 

Carmen Weiz torna con il quarto libro della serie Swiss Legends. Una lotta sfrenata contro il tempo per il miglior agente delle Forze Speciali Svizzere nel tentativo di salvare una vita innocente, ma soprattutto se stessa, perché i mostri che hanno sembianze umane predano chiunque, persino a lei.

 

“Cosa renderà il nostro gioco così divertente?

Ho le carte migliori. Conosco le mani.

E l’agente Sophie Nowack… lei non sa nemmeno che stiamo giocando.”

Questo libro può essere letto singolarmente, ma per entrare meglio nella storia dell’agente Sophie Nowack si consiglia di leggere il secondo e il terzo libro della serie, intitolati “La bellezza del male” e ”La voce dell’innocenza”.
Se, invece, vuoi conoscere anche la storia dell’agente dell’Agenzia Kieran Heizmann, allora non perdere il primo libro della serie intitolato ”Unique.”

Attenzione: contiene alcune descrizioni particolarmente intense, pertanto la lettura non è consigliata ai minorenni o a un pubblico sensibile.

Eccomi di nuovo qui con voi… Siamo arrivati al quarto appuntamento con la serie “Swiss Legends” e se avete divorato i primi tre libri, questo, sappiate fin da subito, è un gradino oltre a quelli già usciti.

Mi sento fortunata, sono una di quelle blogger che hanno letto il libro in anteprima, perché vi renderete conto anche voi che, se iniziate a leggere l’autrice, poi farete fatica a smettere.

In questo capitolo ci troviamo faccia a faccia con il male, il male puro, quello che ti fa rizzare i peli dietro la nuca e accelerare i battiti cardiaci, quel male che satura l’aria e ti toglie il respiro, quel male che ti si appiccica sulla pelle rendendoti inerme.

In questo capitolo, inoltre, se vi siete affezionati all’agente Sophie Nowack, non potrete far altro che farvela piacere ancora di più. Se avete letto i libri precedenti, saprete benissimo che il suo soprannome le calza a pennello, il “camaleonte”, quell’animale capace di nascondersi e cambiare a seconda delle esigenze e difficilmente qualcuno riesce a vedere chi realmente si nasconde sotto la corazza.

La Weiz, ci porta passo dopo passo a conoscere la vera Sophie, a capire chi si barrica dietro la trincea, ma soprattutto, pagina dopo pagina, ci porta a provare le sue stesse emozioni, emozioni sopite per troppo tempo, che stanno tornando a galla, libro dopo libro.

“Adrenalina” non è il solito giallo/thriller che siamo abituati a leggere, perché è vero che ci troviamo davanti a casi da risolvere, davanti a indagini e squadre speciali, ma è anche vero che l’autrice ci fa sognare con i sentimenti e, soprattutto, con con la scoperta, a livello psicologico, di ogni singolo personaggio.

Non so voi, ma io ormai li considero parte integrante della famiglia, amici, e questo solo grazie all’autrice, che è in grado di farti empatizzare con questi “ragazzi” che ci accompagnano lettura dopo lettura.

“Adrenalina” è il titolo giusto per questo libro, perché vi troverete con il cuore a mille e il respiro corto per tutta la durata della lettura.

La Weiz è in assoluto l’autrice che, più di tutte, riesce a stupire il lettore, libro dopo libro, senza mai risultare banale o scontata.

Il romanzo è impeccabile sia per la forma che per la sostanza!

Detto questo, non posso far altro che aspettare la prossima uscita…

firma Claudia

 102 total views,  2 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA