Recensione “Widdershins” di Jordan L. Hawk

 

 

 

Uno studioso solitario. Un detective privato. E un libro d’incantesimi che potrebbe distruggere il mondo intero.

 

L’amore è pericoloso. Fin dalla tragica morte dell’adorato amico, Percival Endicott Whyborne ha spietatamente soppresso qualunque sentimento per altri uomini. Preferisce trascorrere le sue giornate a studiare lingue morte nel museo dove lavora. Così, quando l’affascinante ex-Pinkerton Griffin Flaherty lo contatta per tradurre un libro misterioso, Whyborne vuole solo finire il lavoro e sbarazzarsi del detective il più in fretta possibile.

 

Griffin ha lasciato la Pinkerton dopo la morte del suo partner. Si è messo in proprio, e ora deve investigare sull’assassinio di un giovane benestante. Unico indizio: un libro in codice un tempo appartenuto alla vittima.

 

Il progredire delle indagini fa avvicinare i due uomini, e il fascino dissoluto di Griffin rischia di far crollare il ferreo autocontrollo di Whyborne. Ma quando la coppia scopre le prove dell’esistenza di un potente culto determinato a dominare il mondo, Whyborne è costretto a scegliere: rimanere da solo e al sicuro, oppure rischiare tutto per l’uomo che ama.

Hi lettrici e lettori Sale&Pepe

Oggi vi parlo di Widdershins, primo libro della serie Whyborne e Griffin di Jordan L. Hawk.

Questo volume è uscito ormai un po’ di tempo fa e in Italia, grazie alla Triskell edizioni, siamo arrivati all’ottava pubblicazione.

Grazie al blog sto recuperando questa serie, di cui mi hanno parlato tutti benissimo e non posso far altro che concordare con i giudizi positivi delle mie amiche.

Mi sono trovata davanti una storia davvero molto intrigante che mi ha spinto a voler continuare a seguire le avventure di Whyborne e Griffin, infatti ho iniziato subito il secondo romanzo della serie e sono già sul finire, insomma sto facendo quasi una maratona.

Inizio col parlavi dall’atmosfera generale che è un mix molto particolare: c’è una parte investigativa/poliziesca che la fa da padrone, ma che alla base ha elementi horror, sangue, assassini e sfumature fantasy, perché questi assassini sono mostri e esseri innaturali creati dalla magia nera, il tutto in un’ambientazione storica.

Insomma non manca nulla ed anche se tutto questo background può sembrare molto ricco, la parte romance non viene messe in secondo piano, anzi, i due protagonisti sono assolutamente al centro di tutto e l’insieme è perfettamente dosato ed in sintonia con essi, anche se, com’è prevedibile i luoghi e le descrizioni sono attenzionate nei minimi dettagli per introdurre il lettore nel mondo di Widdershins e Whyborne e Griffin.

Ho amato molto proprio questa parte romance (anche il resto in realtà) perché W e G, sono davvero due personaggi ben caratterizzati, ma dalle mille sfumature che credo verranno svelate pian piano nei prossimi libri.

Devo anche ammettere che tendo ad avere una preferenza per Whyborne, nerd emarginato ed insicuro che diventa un eroe? Non posso resistere. L’ho trovato infinitamente dolce, romantico e amorevole, pronto a dare tutto per le persone a cui tiene e quindi anche coraggioso e forte, in una maniera in cui sono le persone buone possono essere.

Griffin non è da meno, anche lui una persona buona e coraggiosa, ma estremamente ferita e che anche se all’apparenza può sembrare sicura di sé , nasconde molte paranoie, per via delle sue origini e ferite che si porta dietro da tempo.

Insieme però sono perfetti, come se si completassero e come se l’uno potesse lenire e curare le cicatrici dell’altro e riportare in vita ciò che era sopito da tempo, ovvero la voglia di amare e di essere amati.

“Prima dell’arrivo di Griffin vivevo dentro a una fotografia: un duplicato della vita, senza colori né profondità.”

Menzione speciale va a Christine, l’amica favolosa che tutti vorremmo, intelligente e brava col fucile, contro corrente e determinata, la femminista con la F maiuscola, lei è il personaggio secondario PERFETTO per accompagnare le avventure di W e G, l’ho amata moltissimo.

Se ancora non siete convinti di leggere questa storia,  posso solo aggiungere che,come dicevo all’inizio, ho trovato questo primo libro molto intrigante, perché credo che l’autrice sia stata brava ad intrecciare tutti gli elementi dando al lettore molteplici sensazioni ed emozioni, dalla tristezza, all’amore e dalla tensione per il mistero e alla serenità, non manca nulla, c’è proprio tutto, persino un pizzico di allegria e divertimento, ed una forte sensualità nelle scene di sesso che ho trovato davvero passionali e di impatto, ma allo stesso tempo estremamente tenere e dolci.

Spero di essere riuscita a convincervi ad iniziare questa serie ed avervi trasmesso tutto quello che ho provato.

Buona lettura !!

ELEONORA

 628 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *