Recensione “Una vacanza sotto le stelle” di Catherine Ferguson

 

 

 

Daisy ha avuto un anno difficile: sta cercando di superare la perdita di sua madre e si sente imprigionata da un lavoro che detesta.

Ha decisamente bisogno di una pausa.

Così, coglie l’occasione del trentesimo compleanno del fidanzato Toby, per proporgli una fuga estiva: un viaggio romantico è proprio il tipo di distrazione che le serve, e poi stare un po’ da soli lontani da tutto e da tutti farà di certo bene anche al loro rapporto.

E così prenota una “tenda” in un campeggio di lusso: alla sola idea di lunghe passeggiate nella natura e notti stellate si sente meglio.

C’è un unico problema: non aveva considerato che Toby detesta stare all’aria aperta, preferisce di gran lunga rimanere appiccicato allo schermo del suo portatile. E adesso che ha bisogno del suo supporto, Daisy comincia a chiedersi se sia la persona giusta… Specialmente perché non riesce a togliersi dalla testa un affascinante sconosciuto incontrato una notte in riva al lago.

Devo ammettere che, leggendo questa storia, ho provato un turbine di emozioni.

Mi sono emozionata con un bel nodo in gola di fronte all’amore eterno e indissolubile tra una madre e la propria figlia Daisy, due migliori amiche che hanno vissuto intensamente ogni momento della loro vita, anche il più duro di tutti, ossia la malattia della madre che l’ha portata via.

Un lutto difficile da accettare e con il quale dover convivere, ma Daisy, per riprendersi, decide di staccare la spina e godersi una piccola vacanza in campeggio con il suo fidanzato Toby.

Non sarà un campeggio rilassante, bensì ricco di imprevisti, di nuove conoscenze e colpi di scena.

Mi è piaciuta la leggerezza, l’autoironia di Daisy accompagnata sempre dalle sue fragilità, tra cui la paura di deludere la madre di fronte a scelte importanti.

Con Jake, uno scrittore di fama, anche lui in lutto, riesce a condividere questo dolore enorme e ad essere forte quanto basta per tornare ad essere felice.

Mi sono immaginata più volte di esser lì, in mezzo a loro, in questo bosco meraviglioso, sotto un cielo stellato ricco di desideri pronti ad avverarsi.

Una storia molto bella, profonda, a tratti commovente ma, allo stesso tempo, ironica e divertente.

Una lettura rilassante, che ti fa sentire l’estate addosso!

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *