Recensione “Tu sei il mio meglio” di Malika Drapers

 

 

 

 

Lui è la punta di diamante della squadra di basket e colleziona ragazze, Lei buoni voti e cerca di passare inosservata.

Lui proviene da una famiglia disastrata, Lei vive nella zona più ricca della città e ha una famiglia perfetta.

Due persone ai poli opposti ma… Lontani sono un casino, insieme sono perfetti.

Jayden Lee è il cestista di punta della Great Fall University, il giocatore di basket più bravo che la facoltà abbia mai visto.

La sua vita è fatta di feste universitarie, trionfi in campo e ragazze, molte ragazze.

Agli occhi di tutti è quello di successo, bello e superficiale: senza un cuore. Dietro la porta di casa sua, però, nasconde un grosso segreto, uno di quelli che ti riducono in piccoli frammenti e ti cambiano.

L’unica persona che ama davvero è la piccola Jayla, la sua sorellina di cinque anni di cui si prende cura come un padre.

Dal lato opposto della cittadina universitaria, nella zona più ricca di Great Fall, vive Lexi Williams.

Di famiglia benestante, è la classica ragazza della porta accanto. Solare, gentile allegra e semplice.

Divide il suo tempo libero con le sue quattro migliori amiche; conosce Jayden Lee di fama, ma non pensa le loro strade si incroceranno mai fino alla sera in cui lui non invita a uscire la sua amica Kitty.

Lexi tenta di dissuaderla conoscendo il tipo, ma Kitty è irremovibile e, quando l’amica si ritrova con il cuore infranto, Lexi decide di giocare un bello scherzetto a Jayden Lee per ripagarlo con la stessa moneta.

Peccato che…

Quella vendetta le si ritorcerà contro perché, da quel momento in poi, Jayden non avrà altro scopo se non quello di persuaderla a uscire con lui.

Due vite all’apparenza impossibili da fare combaciare, due ragazzi che non potrebbero avere nulla in comune, eppure…

Jayden tenterà qualsiasi strada per convincerla, Lexi proverà ogni scappatoia per sfuggirgli perché… Non può innamorarsi di lui, perché Jayden Lee non ha un cuore, o almeno così sembra.

Uno young-adult tutto da leggere, anzi da divorare.

Ho amato ogni singola parte, e se da un alto la storia è stata letta e riletta chissà quante volte, dall’altro qualche piccolo elemento originale l’ha resa divorabile.

Sarà odio o sarà amore?

Il cestista Jayden e la benestante Lexi.

Avranno qualcosa in comune ma per scoprirlo dovranno parlare di cuore, versare qualche lacrima e confidarsi come due vecchi amici.

I pensieri “poetici” del protagonista hanno arricchito il romanzo, Jayden e le sue perle, i suoi monologhi.

Entusiasmanti sono invece le loro diatribe, perchè ammettiamolo pure l’amore litigarello è quello che più amiamo.

“Hai presente le emozioni, quelle che provi  a tacere? Ecco. Sono quelle che ti fregano… Ci sono occhi dai quali tenti di fuggire. E’ perchè sai di aver già perso, perchè quello sguardo ti vede dentro.”

E quel…

“Ho cercato così tante ragioni per odiarti che, alla fine credo di essermi innamorato.”

Metteranno in palio una serata a cena e loro? Cadranno nel tranello del cuore.

“Sto cercando di dormire, puoi uscire dalla mia testa? – Solo se posso entrare nei tuoi sogni. – Ci sei già da un pezzo.”
E diciamolo che ogni tanto leggere dei primi amori fa bene al cuore, quei messaggi sdolcinati, quei baci a fior di pelle, quelle carezze ingenue eppure incandescenti.

Lui il fuoco, lei la scintilla.

“Dammi tutte le tue lune storte, le trasformerò in soli. Cadi pure dalle nuvole, ma fallo tra le mie braccia.

ELEONORA

 203 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA