Recensione “Stirpe (Whyborne & Griffin Vol. 5)” di Jordan L. Hawk

 

 

 

Tra il padre tiranno e il fratello dissoluto, Percival Endicott Whyborne ha sufficienti familiari problematici con cui doversela vedere. Perciò, quando sua sorella torna a Widdershins, chiedendo il suo aiuto per risolvere il mistero di una nave trovata alla deriva, Whyborne è riluttante a lasciarsi coinvolgere. Questo fino a quando un brutale omicidio non lo colpisce direttamente, obbligando lui e Griffin ad accettare il caso.

L’indagine li porta a scoprire una cospirazione fatta di ricatti, omicidi e magia nera. Ma il segreto peggiore di tutti è quello interno alla famiglia stessa, uno che distruggerà tutto ciò in cui Whyborne aveva sempre creduto, non soltanto della sua famiglia, ma anche di se stesso.

Hi lettrici e lettori sale e pepe,

Oggi continuo la mia missione, ovvero recuperare tutti i volumi della serie Whyborne e Griffin, edita da Triskell edizioni, e parlane con voi qui suo blog, sono arrivata al quinto volume e pur non vedendo ancora la luce fuori dal tunnel, poiché sono nove in tutto quelli finora usciti, non me ne pento assolutamente, anzi ogni libro mi affascina sempre di più.

Arrivata a questo libro, avevo già un’idea precisa di chi fossero i personaggi, del loro carattere e di come si sarebbero comportati, invece ho visto un Whyborne che non mi sarei mai aspettata, ammetto che in questo libro il mio W, che avevo adorato fino ad ora ha subito una metamorfosi temporanea trasformandosi in uno str***etto, si capisco in parte le sue motivazione, è un po’ come il buono/vittima che quando reagisce si trasforma in cattivo, ma ho davvero avuto un bel magone per come ha trattato Griffin, la sua essenza di fragile, buono, comprensivo amorevole e gentile viene distorta e per la prima volta conosciamo una lato divertente questo personaggio completamente diverso.

Come sempre, però, il loro amore è più puro e forte di tutto quello che accade loro intorno, che siano omicidi, mostri, dei e familiari pazzi e in questo libro questi elementi ci sono tutti, ma non riescono a distruggere il loro rapporto, anzi, lo rendono più forte, vivo e profondo che mai.

In aggiunta a tutto questo, la scoperta di qualcosa di misterioso  sulla discendenza della famiglia di Halibel, la madre di Whyborne e su lui stesso lascia Ival, Griffin e a soprattutto il lettore di sasso, poiché svela qualcosa che non mi sarei mai aspettata, tant’è che mi sono ritrovata ad amare ancora di più Whyborne (già  perdonato per il suo comportamento di prima) nel momento in cui perde ogni certezza è si ritrova spaventato da se stesso e dal mondo.

“Non appartenevo a nessun posto. Non con Griffin, non nella mia casa d’infanzia. Certamente non tra persone decenti.”

Ripensandoci a mente fredda capisco che l’autrice aveva disseminato i precedenti libri di briciole come indizi, che portano il lettore fino a questa rivelazione, quindi un plauso ancora più sentito per lei e per come ha costruito la storia in maniera così particolare, attenta e profonda .

Questa serie non ha un genere specifico, è impossibile, infatti è un misto tra Horror, fantasy, storie e suspense investigativo, penserete che sia molto e forse  anche troppo, ma Jordan L. Hawk ha lavorato magistralmente per mixare e dosare tutti gli elementi, creando un mondo incredibile dietro due personaggi ancora più incredibili.

Non vi resta che leggerla, W e G vi aspettano!!

PAYNE

ELEONORA

 

 

 324 total views,  2 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *