Recensione “Sorelle di cuore” di Mallery Susan

 

 

 

Una storia di affetti e di amicizia tra due donne che un tempo erano state sorelle. Quando il padre di Daisy sposa la madre di Sage, le due si ritrovano legate, ma non potrebbero essere più diverse: Sage è bella, popolare, e per nascondere l’insicurezza usa il suo fascino come arma contro Daisy. Anche dopo il divorzio dei genitori, la rivalità tra le sorellastre continua, Daisy sposa il primo amore di Sage e Sage fugge dalla California. Diciotto anni, due figli e un matrimonio travagliato dopo, hanno l’opportunità di riguardare il passato. Nessuno è più stupito di loro quando fiorisce un’amicizia. Ma la loro fragile tregua è minacciata da un atto imprudente che potrebbe avere conseguenze devastanti o insegnare loro a perdonare e diventare finalmente sorelle di cuore.

Un libro diverso dal genere ultimo letto, e questo mi ha aiutato molto ad apprezzarlo maggiormente.

Sorelle di sangue, mezzo almeno, ma non di cuore, un odio tra tre sorelle inspiegabile e che a distanza di anni e senza un perchè persiste.

Sarà il destino, la vita, le avversità e il dolore ad avvicinarle, facendole sfogare e raccontare ciò che le divide e che le fa odiare da sempre.

Daisy, Sage e Cassidy, dissapori tra sorelle che con il tempo si tramutano in odio.

Sage fugge dalla California, Daisy si rifugia nel matrimonio e Cassidy intraprende viaggi in giro per il mondo senza nessun legame di coppia.

Una famiglia allargata che non ha saputo creare buone fondamenta e che con il tempo piccoli screzi, bugie, amori finiti hanno creato voragini nel rapporto.

Un libro toccante, un rapporto tra sorelle compromesso, una famiglia che chiamarla tale è un eufemismo.

ELEONORA

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *