Recensione Serie Tv “Heartstopper” di Netflix

 

 

Hi readers Sale e Pepe, 

Oggi ho pensato di fare una recensione insolita, non un libro, ma una serie tv tratta da un libro. 

 

Penso sia impossibile (o quasi) che voi non abbiate sentito parlare di “Heartstopper”, quel piccolo gioiellino di serie tv, tratta dall’omonima graphic novel di Alice Oseman. 

Ma per chi non lo conoscesse ecco un piccolo “riassunto”: 

 

I due protagonisti sono Nick e Charlie, quest’ultimo è un ragazzo sensibile e dichiaratamente gay, Nick invece è il classico giocatore di rugby, allegro e popolare. I due, dal momento in cui si siedono vicini a scuola, a dispetto delle aspettative e delle evidenti diversità, diventano amici. 

Charlie però non può fare a meno di innamorarsi di Nick, anche se sa di non avere possibilità con lui. 

 

Ma ora iniziamo col presentarvi il giovanissimo cast: 

 

🏳️‍🌈Kit Connor: Nick Nelson

🌸Joe Locke: Charlie Spring

🏳️‍🌈William Gao: Tao Xu

🌺Yasmin Finney: Elle Argent

🏳️‍🌈Corinna Brown: Tara Jones

🌷Kizzy Edgell: Darcy Olsson

🏳️‍🌈Tobie Donovan: Isaac Henderson

🌼Rhea Norwood: Imogen Heaney

🏳️‍🌈Sebastian Croft: Ben Hope

🌻Cormac Hyde-Corrin: Harry Greene

😂Jenny Walser: Tori Spring

🌹Fisayo Akinade: Professor Ajayi

🏳️‍🌈Chetna Pandya: Coach Singh

🍀Stephen Fry: Preside Barnes

🏳️‍🌈Olivia Colman: Sarah Nelson

 

Non ci sono molte informazioni su questi attori, poiché, tranne qualche eccezione, tipo Olivia Colman (vincitrice anche di un Oscar), sono tutti giovani e alle primissime esperienze cinematografiche. 

Forse, il più conosciuto tra i ragazzi è Kit Sebastian Connor, il nostro Nick, che è noto per aver interpretato Elton John da giovane nel film del 2019 Rocketman.  

 

Questa, chiamiamola inesperienza, però, non ha inficiato sulla qualità della serie tv, infatti, già dalla prima puntata ho capito che mi trovavo davanti ad una serie fatta benissimo! 

Non parlo della regia, che la Oseman e Euros Lyn (direttore anche di Doctor Who e Black mirror) hanno diretto magistralmente, né degli attori, della sceneggiatura o della sua aderenza alla graphic novel a cui è ispirata (non solo). 

Mi riferisco alla capacità di farti sentire le emozioni. 

Alla tenerezza e delicatezza con cui viene raccontata la storia d’amore tra questi adolescenti, perché ricordiamoci che non ci sono solo Nick e Charlie.

È una serie “gentile”, garbata, mai eccessiva, che tutti possono e DOVREBBERO guardare: gli adulti, per maneggiare con cautela le emozioni degli adolescenti alle prese con la propria sessualità; i più giovani, per capire che gli amori sono tanti, diversi tra loro e dovrebbero essere vissuti alla luce del sole, sempre.

 

Ho visto tutta la serie in una giornata, non prendetemi per pazza, una volta iniziata è stato impossibile smettere!! Sono state circa quattro ore di relax ed emozioni. Sono in tutto otto episodi da circa 25/30 minuti, che sembrano come ciliegie, uno tira l’altro. 

 

C’è bisogno di dire che la consiglio? Credo si sia capito, sin dalle prime parole, e se ancora non siete convintǝ perché pensate sia banale o adolescenziale, vi sbagliate: è sì, una serie tv per ragazzi, ma non è per nulla banale! 

 

Aggiungo che, grazie al successo, è stata rinnovata per una seconda e anche per una terza stagione, per cui, anche se potete assolutamente vederla come “conclusa” perché il finale è bellissimo, sappiate che arriveranno altri episodi (spero il più presto possibile). 



Da questa fangirl è tutto, vado a rivedere la serie o a rileggere per la terza volta la graphic novel, perché ho bisogno di questa coccola.

 

 

firma Claudia

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *